Consiglio per la Sicurezza Nazionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Consiglio per la Sicurezza Nazionale
Seal of the President of the United States.svg
Stato Stati Uniti d'America
Istituito 1947
Presidente degli Stati Uniti d'America Barack Obama
Sede Casa Bianca
Sito web Sito

Il Consiglio per la Sicurezza Nazionale (National Security Council in inglese) è il principale organo che consiglia e assiste il Presidente degli Stati Uniti in materia di sicurezza nazionale e politica estera.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Consiglio fu creato nel 1947, ad opera del Presidente Harry S. Truman, attraverso il National Security Act. L'intento era quello di assicurare il coordinamento e la collaborazione tra Marina, Esercito, Aviazione ed altri strumenti della politica di sicurezza nazionale (come la CIA, creata anch'essa con la stessa legge).

Fin dalla sua istituzione la funzione del Consiglio è stata anche quella di consigliare e assistere il Presidente in materia di sicurezza nazionale e politica estera. Il Consiglio inoltre ha servito il Presidente come braccio principale per il coordinamento di tali politiche tra le varie agenzie governative.

Membri[modifica | modifica sorgente]

Il Consiglio è presieduto dal Presidente degli Stati Uniti d'America. I suoi membri di diritto (sia statutari che non) sono il Vicepresidente, il Segretario di Stato, il Segretario del Tesoro, il Segretario della Difesa, e l'Assistente del Presidente per la Sicurezza degli Affari Nazionali: quest'ultimo ha anche il titolo di Consigliere per la sicurezza nazionale e fa parte dell'Ufficio Esecutivo del Presidente (con posizione pari a quella dei membri del Gabinetto degli Stati Uniti) ed è il funzionario che ha l'incarico di supervisionare quotidianamente gli affari del Consiglio per la Sicurezza Nazionale.

Il Capo dello stato maggiore congiunto è il principale consulente militare del Consiglio per la Sicurezza Nazionale, il Direttore dell'Intelligence Nazionale è il consulente per l'intelligence. Il Procuratore generale e il direttore dell'Ufficio per la Gestione e il Bilancio sono invitati a partecipare alle riunioni relative alle loro responsabilità. I capi degli altri dipartimenti ed agenzie esecutive, così come altri alti funzionari, possono essere invitati a partecipare alle riunioni del Consiglio quando ciò è appropriato in relazione ai loro compiti e alle loro responsabilità e in relazione all'occasione e al momento.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]