Cikavac

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cikavac era una creatura mitica nella mitologia serba, immaginato come un animale alato (un uccello con un lungo becco ed una sacca) [1].

Un cikavac poteva essere ottenuto prendendo un uovo da una gallina nera, il quale sarebbe dovuto essere trasportato dopo da una donna sotto la sua ascella per quaranta giorni, durante i quali non si sarebbe dovuta confessare, tagliare le unghie, lavarsi la faccia o pregare[1]. Un cikavac avrebbe poi succhiato il miele e il latte dagli alveari e dal bestiame altrui per portarlo al suo padrone, avrebbe soddisfatto ogni suo desiderio e l'avrebbe anche reso in grado di comprendere il linguaggio degli animali[1].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (SR) Š. Kulišić, P. Ž. Petrović, N. Pantelić, Цикавац in Српски митолошки речник, Belgrado, Nolit, 1970, p. 299.
mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia