Christian Felber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christian Felber durante una conferenza

Christian Felber (Salisburgo, 9 dicembre 1972) è uno scrittore e storico austriaco. Lavora principalmente su temi economici e sociali. È anche membro fondatore del ramo austriaco di ATTAC e iniziatore della “Banca Democratica”. Inoltre ha coniato il termine “economia del bene comune” (Gemeinwohl-Ökonomie).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Felber ha studiato Filologia romanza e Spagnolo a Vienna e a Madrid, focalizzandosi su scienze politiche, psicologia e sociologia dei minori. Ha conseguito nel 1996 la laurea in Filologia Romanza. Da allora ha iniziato a lavorare come scrittore freelance.

Dal 2000 ha operato in Austria presso ATTAC: fino al 2003 è stato membro del consiglio di amministrazione e fino al 2004 referente per la stampa, attualmente è portavoce ufficiale. Nell’autunno del 2008 è diventato Lecturer presso la facoltà di economia dell’Università di Vienna.

Assieme a Frank Crüsemann, Ulrich Duchrow, Heino Falke, Kuno Füssel, Detlef Hensche, Siegfried Katterle, Arne Manzseschke, Silke Niemeyer, Franz Segbers, Ton Veerkamp e Karl Georg Zinn è stato tra I firmatari di “Pace con il capitale? Un appello contro l’adattamento della Chiesa Evangelica al potere dell’economia” .

Nel 2009 ha co-fondato il Movimento d’Austria e nel 2010 ha avviato il progetto Banca democratica. Con vari imprenditori ha sviluppato un modello di economia del benessere come alternativa teorica al mercato capitalista e all’economia pianificata.

Su iniziativa della rivista per lo sviluppo sostenibile Lifestyle, nel 2010 è stato nominato “Creatore sostenibile 2010”. Nello stesso anno l’associazione Public Relations Austria lo ha nominato comunicatore dell’anno 2010.

Nel tempo libero, dal 2004 Christian Felber è anche un ballerino contemporaneo e fra l’altro ha preso parte all’estate di danza di Graz, con Willi Dorner.

Opere (una selezione)[modifica | modifica sorgente]

  • Die Gemeinwohl-Ökonomie – Das Wirtschaftsmodell der Zukunft, 2010, ISBN 978-3-552-06137-8
  • L’economia del bene comune. Un modello economico che ha futuro, 2012, ISBN 978-88-481-2778-3, Tecniche Nuove
  • L'Economie citoyenne – ou quand l’intérêt général s’invite dans le bilan des entreprises, Actes Sud, 2011, ISBN 978-2-7427-9698-4
  • Kooperation statt Konkurrenz – 10 Schritte aus der Krise, 2009, ISBN 978-3-552-06111-8
  • Als Herausgeber: Wir bauen Europa neu – Wer baut mit? Alternativen für eine demokratische, soziale, ökologische und friedliche EU, 2009, ISBN 978-3-701-73129-9
  • Neue Werte für die Wirtschaft – Eine Alternative zu Kommunismus und Kapitalismus, 2008, ISBN 978-3-552-06072-2
  • 50 Vorschläge für eine gerechtere Welt – Gegen Konzernmacht und Kapitalismus, 2006, ISBN 3-552-06032-4
  • Das kritische EU-Buch – Warum wir ein anderes Europa brauchen, 2006, ISBN 3-552-06032-4
  • Schwarzbuch Privatisierung – Wasser, Schulen, Krankenhäuser – was opfern wir dem freien Markt? (zusammen mit Michel Reimon), 2003, ISBN 38-000-399-66
  • Von Fischen und Pfeilen – Poesie zum Anfassen, 1999, ISBN 3-85273-072-4

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 5830965 LCCN: n00083911