Bibbia di Gerusalemme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Bibbia di Gerusalemme (Bible de Jérusalem) è una versione della Bibbia pubblicata a fascicoli tra il 1948 e 1953 e pubblicata integralmente e con revisione nel 1973. Fu riveduta nel 1998 ed è opera dalla École Biblique de Jérusalem.

È utile soprattutto per le sue introduzioni, per le note a fondo pagina, e per la ricchezza di rimandi a margine. È stata tradotta, con il testo biblico o solo nella parte di commento e introduzione, in molte altre lingue. Il criterio di traduzione è stato il confronto con i testi originali in ebraico-aramaico e greco. Laddove le antiche versioni discordano, vengono segnalate in nota le lezioni alternative. L'edizione italiana (EDB 1974) traduce tutto il materiale, a eccezione del testo biblico, per il quale adotta la Bibbia CEI, cioè la traduzione ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana del 1971, usata nel culto italiano.

La nuova edizione italiana, con il testo nella nuova traduzione CEI, è uscita il 1º febbraio 2009[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: www.dehoniane.it. e http://www.labibbiadigerusalemme.it
Bibbia Portale Bibbia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bibbia