Benjamin Daydon Jackson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Benjamin Daydon Jackson (Londra, 3 aprile 1846Londra, 12 ottobre 1927) è stato un botanico inglese.

Fu un pioniere della botanica e della tassonomia e scrisse il primo volume dell'Index Kewensis, che era finalizzato all'inclusione di tutte le piante floreali[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Jackson fu il figlio maggiore di Benjamin Daydon Jackson (c. 1806-1855) ed Elizabeth Gaze (nata c. 1815)[2][3]. Nacque a Londra e fu istruito in scuole private. Egli è maggiormente noto come compilatore dell'Index Kewensis, un'opera di riferimento che apparve tra il 1893 e il 1895 e che all'epoca fu accettata come autorità a livello mondiale nella nomenclatura delle piante floreali. Nel 1880 fu eletto presidente della Linnaean Society[4].

Opere[modifica | modifica sorgente]

Oltre all'Index Kewensis, Jackson scrisse:

  • Guide to the Literature of Botany (1881)
  • Vegetable Technology (1882)
  • Glossary of Botanical Terms (1900)


B.D.Jacks. è l'abbreviazione standard utilizzata per le piante descritte da Benjamin Daydon Jackson.
Elenco delle piante assegnate a questo autore dall'IPNI
Consulta la lista delle abbreviazioni degli autori botanici.


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Théophile Durand, Benjamin Daydon Jackson, William Turner Thiselton-Dyer, David Prain, Arthur William Hill, Edward James Salisbury, Index Kewensis plantarum phanerogamarum: Supplementum Tertium Nomina et Synonyma Omnium Generum et Specierum AB Initio Anni MDCCCCI Usque AD Finem Anni MDCCCCV Complectens, suppl.3 (1901-1905), Royal Botanic Gardens, Kew, 1908. URL consultato il 27 maggio 2008.
  2. ^ English 1845 Marriage Registration, B.D. Jackson senior and Elizabeth Gaze
  3. ^ 1851 England Census, Class: HO107; Piece: 1558; Folio: 53; Page: 17; GSU roll: 174791.
  4. ^ "Jackson, Benjamin Daydon". New International Encyclopedia. 1905.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 73932607 LCCN: n83825324