Beat Hotel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Beat Hotel era un piccolo hotel semi-abbandonato, di 42 stanze, in 9 Rue Gît-le-Cœur nel Quartiere latino di Parigi, famoso per aver dato residenza ai massimi esponenti della Beat Generation.

L'hotel guadagnò fama grazie ai scrittori e artisti beat, che ci vissero dalla fine degli anni '50 agli inizi degli anni '60, in un fermento di creatività.

Allen Ginsberg e Peter Orlovsky furono i primi a viverci, dal 1957, ma presto furono raggiunti da William S. Burroughs, Derek Raymond, Harold Norse e Gregory Corso, come anche Sinclair Beiles. È qui che Burroughs completò l'opera Pasto nudo [1], cominciò la sua lunga collaborazione con Brion Gysin. Qui Norse scrisse il romanzo Beat Hotel, usando la tecnica del cut-up[2]. Ginsberg scrisse qui una parte della sua poesia Kaddish e Corso scrisse la poesia Bomb.

Esiste ora un piccolo hotel (quattro stelle), a Parigi, che raccoglie diverse fotografie delle personalità che vissero al Beat Hotel[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ecstasy of the Beats: On the Road to Understanding, by David Creighton. Published by Dundurn Press Ltd., 2007. ISBN 1-55002-734-4. Page 126.
  2. ^ Notebooks, by Tennessee Williams, Margaret Bradham Thornton. Published by Yale University Press, 2006. ISBN 0-300-11682-9. Page 420.
  3. ^ The Beat Hotel