Baia di Capo Cod

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una mappa che mostra la localizzazione della baia di Capo Cod.
La baia e la penisola di capo Cod osservate dallo spazio (Aprile 1997).

La baia di Capo Cod è un'ampia baia dell'Oceano Atlantico adiacente al Massachusetts (Stati Uniti). Misura 1.560 km² ed è racchiusa dalla penisola di capo Cod a sud e a est, e dalla contea di Plymouth a ovest. A nord della baia si trovano la baia del Massachusetts e l'oceano Atlantico. La baia di Capo Cod è l'estremità meridionale del golfo del Maine.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1524 il navigatore italiano Giovanni da Verrazzano fu il primo europeo a scoprire ufficialmente la baia di Capo Cod, di cui disegnò una mappa nel 1529[1]. Nel 1620, i Pellegrini trovarono riparo nel porto naturale di Provincetown, dove firmarono il Mayflower Compact, il primo documento democratico firmato nel Nuovo Mondo.

Dal 1914, la baia di Capo Cod è collegata alla baia di Buzzards dal canale artificiale di Capo Cod.

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

Gran parte della baia è composta da rocce derivanti dal movimento dei ghiacciai, sabbia e ghiaia. L'ultima glaciazione terminò circa 12.000 anni fa e all'epoca la baia di Cape Cod era probabilmente un grande lago d'acqua dolce.

Ecologia[modifica | modifica wikitesto]

La fauna marina della baia è abbastanza variegata: vi si trovano platesse, branzini, anguille di sabbia e tonni. Anche i mammiferi marini sono abbastanza diffusi, come ad esempio foche, delfini e balene.

La caccia alle balene americana cominciò proprio in questa baia[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ History of Barnstable County, Massachusetts, p. 950. URL consultato il 21/08/2010.
  2. ^ John Braginton-Smith, Duncan Oliver, Cape Cod Shore Whaling: America's First Whalemen. URL consultato il 21/08/2010.

Coordinate: 41°54′N 70°17′W / 41.9°N 70.283333°W41.9; -70.283333

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America