Atto di matrimonio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Secondo l'ordinamento giuridico italiano, dopo la celebrazione del matrimonio, l'ufficiale di stato civile è tenuto a redigere l'atto di matrimonio.

L'atto deve contenere una serie di indicazione previste dall'art. 64 D.P.R. n. 396/2000 che sono:

  • il nome, il cognome, il luogo e la data di nascita, la cittadinanza e la residenza degli sposi; il nome, il cognome, il luogo e la data di nascita e la residenza dei testimoni;
  • la data della eseguita pubblicazione o il decreto di autorizzazione alla omissione;
  • il decreto di autorizzazione quando ricorra alcuno degli impedimenti di legge;
  • la menzione dell'avvenuta lettura agli sposi degli artt. 143, 144 e 147 del codice civile;
  • la dichiarazione degli sposi di volersi prendere rispettivamente in marito e in moglie;
  • il luogo della celebrazione (se diverso dalla casa comunale);
  • la dichiarazione fatta dall'ufficiale di stato civile che gli sposi sono uniti in matrimonio.

L'atto, oltre ad un contenuto necessario, può avere anche un contenuto eventuale (riconoscimento di un figlio naturale o dichiarazioni relative al regime patrimoniale tra coniugi).

Dopo la compilazione, l'atto di matrimonio viene sottoscritto dagli sposi, dai testimoni e dall'ufficiale di stato civile.

L'atto di matrimonio viene quindi iscritto nel Registro dei matrimoni.

Di regola l'atto di matrimonio rappresenta l'unico mezzo di prova del matrimonio e del conseguente stato coniugale.

Tuttavia, se l'atto è distrutto o smarrito, la prova del matrimonio può essere data con ogni mezzo.

Se l'atto risulta non inserito nei registri per dolo o colpa dell'ufficiale di stato civile, o per forza maggiore, è ammesso ogni mezzo di prova, purché risulti con certezza il possesso di stato coniugale, e cioè che gli interessati portino lo stesso nome, si trattino reciprocamente come coniugi e siano generalmente considerati tali nell'ambiente sociale.

Se l'atto presenta difetti di forma, questi sono sanati dal corrispondente possesso di stato.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

diritto Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto