Anossia cerebrale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arterie del cervello

L'anossia cerebrale è la mancanza di ossigeno alle cellule cerebrali che muoiono nel giro di 4-6 minuti.

I danni possono variare da deficit motori e sensoriali, alterazioni della sfera affettiva e delle capacità cognitive fino ad uno stato di coma persistente.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]