Ampice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Nella mitologia greca, Ampice dal greco Ἄμπυξ era il figlio di Pelia, padre di Mopso l’argonauta.

Il mito[modifica | modifica sorgente]

Ampice, uno dei tanti figli di Pelia il lapita, scelse come moglie la ninfa Cloride e da lei ebbe un figlio, Mopso, veggente e profeta, futuro Argonauta. Per tale discendenza Mopso è anche detto Ampycides

Contro i centauri[modifica | modifica sorgente]

Ampice era uno dei lapiti che cercò di rapire Piritoo il giorno del matrimonio, quando cerca di rapire la sposa si imbatte nei centauri, combattendoli fino allo stremo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Le Argonautiche orfiche, pag 948
  • Pausania, Descrizione della Grecia
  • Igino, Fabulae
  • Ovidio, Metamorfosi

Moderna[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca