Zuppa di datteri alla Lericina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zuppa di datteri alla Lericina
Zuppa di datteri alla Lericina
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regione Liguria
Zona di produzione Lerici
Dettagli
Categoria primo piatto
 

La zuppa di datteri alla Lericina è il nome dato ad una zuppa preparata con frutti di mare a Lerici nella provincia della Spezia.

Il dattero di mare (Lithophaga lithophaga) è un mollusco bivalve che vive lungo le coste del Mediterraneo, specialmente nei fondi rocciosi del Golfo della Spezia.

La ricetta della zuppa unisce i datteri puliti e ben lavati, con pomodori pelati, mezza cipolla imbiondita nell'olio di oliva, un bicchiere di vino bianco e crostini di pane.

Oggi, il dattero è una specie protetta con una legge che vieta la raccolta, in passato spesso intensiva, di questo mollusco. Per non privare i buongustai di questo prodotto si stanno tentando diversi progetti di allevamento, in cui i datteri verranno messi a dimorare in appositi blocchi di cemento, la cui distruzione al momento della raccolta non causerà alcun danno ecologico o paesaggistico.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In arrivo i primi datteri di mare da allevamento, in La Repubblica, 12 aprile 2008, p. 6. URL consultato il 1 ottobre 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]