Vulcano (munizione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vulcano
Vulcano-A, Vulcano-B e Vulcano-C
Descrizione
TipoSuperficie/Superficie
ImpiegoAttacchi di precisione a lungo raggio
Sistema di guidaVulcano-A: nessuno
Vulcano-B: IR
Vulcano-C: GPS
CostruttoreOto Melara
Peso e dimensioni
Peso20 kg
Prestazioni
VettoriCannoni da 127 mm e 155 mm
GittataVulcano-A: 90 km
Vulcano-B: 90 km
Vulcano-C: 120 km
Velocità massima1200 m/s
SpolettaProgrammabile
EsplosivoHE
voci di missili presenti su Wikipedia

Con il nome Vulcano l'azienda Italiana Oto Melara ha identificato una nuova famiglia di proiettili per il suo cannone navale 127mm anche nella versione 64 calibri e per gli obici da 155 mm, sia il cannone trainato Fh-70 sia per quelli che equipaggiano i semoventi M109 e PzH 2000; questi proiettili hanno la caratteristica di avere una gittata estesa rispetto al munizionamento tradizionale dello stesso calibro e, per alcune versioni, un sistema di guida che consente attacchi di precisione contro bersagli navali o terrestri.[1][2]

Lo stesso proiettile può essere sparato da calibri diversi (127 mm e 155 mm) in quanto questo risulta essere sottocalibrato e camerato tramite dei distanziali a perdere nello stesso modo dei proiettili APFSDS, la denominazione precisa per questo tipo di munizioni è HEFSDS (High Explosives Fin Stabilized Discarding Sabot) cioè proiettile ad alta esplosività, stabilizzato ad alette, ad abbandono d'involucro.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La munizioni sono composte da due sezioni, con il componente davanti con delle alette canard e la parte posteriore con delle alette spaziatrici. La parte anteriore contiene la testata di guerra e ha 6 alette. In tutto il proiettile pesa circa 20 kg con 2,5 kg di esplosivo. Le munizioni saranno di 3 tipi:[3]

  • Ballistic Extended Range (BER) - versione base non guidata che può raggiungere i 70 km e può essere utilizzata contro ogni tipo di obiettivo navale, terrestre o aereo.[3]
  • Guided Long Range (GLR) - versione antinave guidata nel finale da un sensore infrarosso (IR) che inizia a cercare il bersaglio ad una distanza di 6 km e ad un'altezza di 2,5 km. Può raggiungere i 70 km o anche 90 km se sparato dalla canna da 64 calibri. La testata esplode dopo aver penetrato lo scafo della nave bersaglio. Oto Melara indica una "kill probability" dell'80% con il primo colpo contro una nave delle dimensioni di una fregata.[3]
  • Guided Long Range (GLR) - munizione completamente guidata tramite GPS e IMU (Inertial Measurement Unit). Il proiettile viene sparato fino a 25 km in altezza dove viene guidato dal sistema IMU costantemente aggiornato dal GPS proseguendo a velocità supersonica con angolo di discesa costante. L'ultima fase del volo avviene in picchiata sull'obbiettivo.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]