Voci Off

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Voci Off
StatoItalia Italia
Linguaitaliano
Generestampa nazionale
Formatomagazine
Fondazione1995
SedeBologna
EditoreAssociazione Culturale Voci Off
DirettoreAndrea Romeo
 

Voci Off è stata una rivista cinematografica pubblicata a Bologna dall'omonima associazione culturale e diretta da Andrea Romeo, distribuita nelle librerie italiane tra l'aprile del 1995[1](numero 1) e il giugno del 1999 (numero 19)[2].

Oltre all'edizione cartacea, la rivista era presente anche online, prima su Hynet.it e poi sul portale Clarence.

Contenuti[modifica | modifica wikitesto]

Diretta dal giornalista e critico cinematografico Andrea Romeo, la rivista ha esplorato molti dei temi e degli autori del cinema anni '90: l'innovazione del cinema digitale, l'onda pulp, il nuovo fenomeno dei telefilm, Quentin Tarantino, Gregg Araki, Danny Boyle, Takeshi Kitano, Baz Luhrmann, Terry Gilliam, Jean-Pierre Jeunet, Lars von Trier.

Collaboratori[modifica | modifica wikitesto]

  • Mauro Tinti
  • Tommaso Bartalesi
  • Roy Menarini
  • Andrea Meneghelli
  • Francesco Pitassio
  • Marco Monsurrò
  • Sergio Fant[3]
  • Claudio Bisoni
  • Rinaldo Censi
  • Federica Betti
  • Chiara Durazzini
  • Antonella Dainelli (anche primo presidente dell'omonima associazione culturale)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gino Moliterno, Encyclopedia of Contemporary Italian Culture, Taylor & Francis, 1º gennaio 2000, ISBN 9780415145848. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  2. ^ Francesco De Biase e Aldo Garbarini, High tech high touch: professioni culturali emergenti tra nuove tecnologie e relazioni sociali, FrancoAngeli, 1º gennaio 2003, ISBN 9788846443755. URL consultato il 6 ottobre 2016.
  3. ^ Un cine-festival per riflettere sulle vite In maggio a Bologna «B iografilm». Al centro il profilo di artist... - l'Unità.it [collegamento interrotto], su cerca.unita.it. URL consultato il 4 febbraio 2016.