Villa di Pastine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 43°31′30.92″N 11°07′48.68″E / 43.525256°N 11.130189°E43.525256; 11.130189 Villa di Pàstine si trova in via di Pastine a Barberino Val d'Elsa.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La villa venne costruita nel XV secolo sui resti di un fortilizio medievale distrutto nel 1260 dopo la vittoria ghibellina di Montaperti. Nel Seicento fu ampliata, raggiungendo l'aspetto attuale, fatte salve alcune ricostruzioni del 1945 che hanno rimediato ai danni bellici. Nei secoli appartenne ai Serragli, ai Capponi e ai Torrigiani. Oggi è della famiglia veneta Revedin, che vi ha aperto una struttura ricettiva.

Oggi il "castello" si trova su un poggio circondato dai resti di un ampio parco. La torre nell'angolo sinistro della facciata è medievale, inglobata nella costruzione successiva. In pianta la villa ha forma a "U" con due ali laterali protese verso il retro e al centro una doppia scalinata per accedere al piano nobile. Un ingresso ad arco, sotto la scalinata, porta invece ai locali del pianoterra.

La facciata è rivolta a un terrapieno tenuto a prato. A parte la "casa da contadino" quattrocentesca, gli altri edifici annessi sono piuttosto recenti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ovidio Guaita, Le ville di Firenze, Newton Compton editori, Roma 1996.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]