Vicino all'orizzonte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vicino all'orizzonte
Vicino all'orizzonte.jpg
I due protagonisti, Jessica e Danny, in una scena del film
Titolo originaleDem Horizont so nah
Lingua originaletedesco
Paese di produzioneGermania
Anno2019
Durata117 min
Generecommedia, drammatico, sentimentale
RegiaTim Trachte
SoggettoJessica Koch (Vicino all'orizzonte)
SceneggiaturaAriane Schröder
ProduttoreKristina Löbbert
Distribuzione in italianoM2 Pictures
FotografiaFabian Rösler
MontaggioCharles Ladmiral
MusicheMichael Kamm
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Vicino all'orizzonte (Dem Horizont so nah) è un film del 2019 diretto da Tim Trachte, tratto dall'omonimo libro di Jessica Koch. La storia narra di l’incontro casuale tra Jessica e Danny e tra i due scoppia la scintilla, ma ben presto la protagonista dovrà guardare un’altra facciata dell’amore e farà di tutto pur di rimanere con Danny.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Estate 1999: La diciottenne Jessica conduce una vita semplice, lavora con la sua famiglia ed è circondata da amiche che le vogliono bene. Nel giorno del suo compleanno decide di passare la serata al Luna Park assieme alle sue amiche, e uno strano incontro decisamente imbarazzante le stravolgerà la vita, imbattendosi con un giovane di nome Danny, bello, affascinante e apparentemente superficiale. Jessica riluttante pensa che il ragazzo voglia prendersi gioco di lei, ma col tempo, capisce che Danny non è il ragazzo che sembra apparire. Egli convive con Tina, una ragazza che come Danny, nasconde un oscuro e triste segreto. Jessica alla fine scoprirà il dolore più grande che Danny tiene nascosto: egli rivela a Jessica di essere stato violentato dal padre quando era un bambino e che è sieropositivo, rimanendogli poco tempo da vivere. Dopo la sconvolgente notizia Jessica per un istante è sull’idea di lasciare Danny, ma poco dopo, capendo di essersi perdutamente innamorata, decide di tornare dal suo amato e passano la loro prima notte insieme.

Il giorno seguente Danny mette in guardia Jessica, perché ritiene che sia troppo pericoloso avere un contatto fisico insieme e ha paura di poterla contagiare. La ragazza però non è intenzionata a interrompere il rapporto e decide di trasferirsi da Danny cercando di condurre una vita apparentemente normale. Tutto sembra andare per il meglio, quando però, Tina viene a sapere che suo padre è stato scarcerato (anche Tina come Danny è stata violentata da piccola dal padre, conducendola alla droga e alla prostituzione e che grazie a Danny era riuscita a uscirne).

Danny non trova in casa Tina e corre a cercarla nel posto in cui la ragazza conviveva con altri tossicodipendenti prima di conoscere Danny. La trova in fin di vita e la porta all’ospedale, ma la ragazza non riesce a sopravvivere e muore la notte stessa. Danny è stravolto: si chiude in se stesso e si allontana da Jessica, ma la ragazza cerca di stargli accanto comunque. Danny non si da pace per la morte di Tina e cerca di sfogarsi con il kickboxing, sport che Danny ha praticato da sempre, per poter nascondere la sua sofferenza.

Dopo che Danny riesce a riprendersi dalla scomparsa di Tina, comprende di non essere stato presente per Jessica, e così la invita a passare una vacanza in America, luogo dove Danny è nato e cresciuto da piccolo.

Ma poco prima della partenza, Danny ha un malore in macchina: sviene con a bordo Jessica e per fortuna la ragazza riesce a fermare la macchina in tempo. Portato in urgenza in ospedale, i medici rivelano al ragazzo che é stato scoperto il motivo del suo malore: la malattia è degenerata e gli restano quindici mesi da vivere, con possibile perdita della vista e un probabile ictus. Dopo la terribile notizia, Danny decide comunque di partire assieme alla sua ragazza per poter lasciarsi alle spalle ogni cosa e per farsi coraggio della decisione che ha preso, rivelandolo finalmente a Jessica. Egli vuole porre fine alla sua vita e ha deciso di lasciare tutti i suoi averi a lei e alle persone che si sono presi cura di Danny, tra questi il suo tutore e l’allenatore di kickboxing. Ma Jessica non è d’accordo e intende spronare Danny a lottare per prolungare la sua vita curandosi in ospedale in modo che possano stare più tempo assieme. Danny però non intende sottoporsi alle cure, preferendo vivere poco ma bene piuttosto che a lungo ma pieno di sofferenze.

Jessica si dispera e non è pronta a dire addio al ragazzo che ama; per un momento pensa di suicidarsi anche lei, perché ritiene che la sua vita senza Danny non abbia più un senso, ma il ragazzo la sprona a ragionare e farle capire che Jessica sia il dono più bello che potesse ricevere in tutta la sua breve esistenza.

Alla fine Danny muore e lascia una lettera di addio a Jessica, dicendole che un giorno si incontreranno nell’orizzonte, il confine che separa la terra e il cielo; lì sarà il posto in cui Danny e Jessica si congiungeranno per sempre.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

In Germania, Vicino all'orizzonte è stato distribuito a partire dal 18 settembre 2019[1]; in Italia la pellicola è stata distribuita il 24 ottobre dello stesso anno, da M2 Pictures[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Tom Stolzenberg, Dem Horizont So Nah: Drehstart für den Liebesfilm, su film.tv. URL consultato il 17 settembre 2019.
  2. ^ Vicino all'Orizzonte, da giovedì 24 ottobre al cinema, su mymovies.it. URL consultato il 17 settembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]