Verifica incerta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Verifica incerta
Paese di produzioneItalia
Anno1964
Durata35 min
Generedocumentario
RegiaGianfranco Baruchello e Alberto Grifi
MontaggioGianfranco Baruchello e Alberto Grifi

Verifica incerta è un film del 1964 di Gianfranco Baruchello e Alberto Grifi.[1]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Un film di found footage realizzato con una grande quantità di materiale di scarto cinematografico degli anni '50 e '60, consistente in pellicola di cinema statunitense commerciale acquistata da Baruchello. Da essa si ricavò un montaggio ottenuto da spezzoni di pellicola incollati con il nastro adesivo.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

È stato definito "un massacro cinematografico di film hollywoodiani famosi rimontati pensando al Dada"[2]; risultato della distruzione e il rimontaggio di 150 mila metri di pellicola, cioè di 47 film di consumo degli anni Cinquanta e Sessanta (per lo più cinemascope commerciale americano), acquistati come rifiuti destinati al macero. Proiettato per la prima volta a Parigi presso La Cinémathèque française nel maggio del 1965, presentato da Marcel Duchamp, cui era dedicato, davanti a un pubblico d'eccezione (Man Ray, Max Ernst, John Cage, entusiasta della colonna sonora, lo presentò al New York Museum of Modern Art.).[3][4][5]. Il metodo di montaggio fu ereditato da "Blob" molti anni dopo.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Selezione della giuria durante la 61ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia nella categoria Italian Kings of the Bʾs - A Secret History of Italian Cinema[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]