VS-50

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
VS-50
Tecnovar TS-50.jpg
Tipo Mina antiuomo
Origine Italia Italia
Impiego
Utilizzatori Esercito italiano, prodotto su licenza in Iran e Singapore
Produzione
Costruttore Valsella Meccanotecnica
Varianti VS-50AR (con detonatore al mercurio,
VS-50 EO3 (con sistema antimanipolazione elettronico),
SPM-1 (prodotta a Singapore),
YM-IB (prodotta in Iran)
Descrizione
Peso 185 g
Altezza 45 mm
Diametro 90 mm
Azionamento Pressione da 10 kg per 0,1 secondi
Carica RDX
Peso della carica 43 g

[senza fonte]

voci di mine presenti su Wikipedia
Tre mine anti-uomo, un VS-50 è sulla destra con un cappuccio protettivo che copre la lastra nera di pressione

La VS-50 è una mina antiuomo di fabbricazione italiana. La mina, di forma circolare, contenuta in involucro di plastica, era prodotta dalla Valsella Meccanotecnica.

Il disegno ricorda quello delle TS-50 e VS-MK2. La mina è resistente agli urti e può essere usata nella configurazione a minimo contenuto di metallo. La mina non contiene esplosivo sufficiente ad uccidere, ma con ogni probabilità dilanierà il piede della vittima.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La mina è composta di tre sezioni; una, sul fondo, contenente la carica esplosiva, una seconda, contenente detonatore e sistema di sicurezza, ed un sezione superiore contenente un meccanismo di innesco a pressione in neoprene. Il meccanismo è occasionalmente rinforzato con un piatto d'acciaio da 18 grammi, che rende la mina rilevabile al cercametalli. L'involucro è a tenuta stagna fino ad 1 metro di profondità. Molte VS-50 furono costruite in configurazione a minimo contenuto di metallo e sono più difficili da localizzare. La mina può essere sganciata da elicotteri o da veicoli, o essere piazzata manualmente. Una variante, la VS-50AR, dotata di detonatore al mercurio, sensibile a manomissioni e manipolazioni, presenta aspetto simile alla mina VS-50, rendendo ancor più pericolose le operazioni di disinnesco. Di norma si preferisce far brillare la mina in sito.

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Una forza di circa 10 kg che comprima il piatto di pressione per un tempo minimo di 0,10 s comprime la molla di innesco e aziona il percussore. Una pressione sostenuta permette all'aria di uscire dalla membrana anti-shock, facendo raggiungere il detonatore al percussore; la mina, a questo punto, esploderà. Il sistema di ritardo di pressione impedisce la detonazione se la pressione non è prolungata, poiché l'aria non viene eliminata dalla membrana anti-shock. Questo permette alla mina di essere lanciata dagli elicotteri e aumenta la resistenza della mina a metodi di bonifica basati su esplosivi.

Nazioni impieganti[modifica | modifica wikitesto]

La mina è usata in Afghanistan, Angola, Ecuador, Iraq, Kurdistan, Kuwait, Libano, Perù, Ruanda, Sri Lanka, Sahara Occidentale e Zimbabwe.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • VS-50 EO3 - Versione con sistema antimanipolazione elettronico.
  • SPM-1 - Copia prodotta a Singapore.
  • YM-IB - Copia prodotta in Iran.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]