Un complicato atto d'amore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
'Un complicato atto d'amore'
Titolo originaleA Complicated Kindness
AutoreMiriam Toews
1ª ed. originale2004
Genereromanzo
Lingua originale inglese

Un complicato atto d'amore (A Complicated Kindness) è il terzo romanzo di Miriam Toews. Acclamato a livello nazionale e internazionale, è stato finalista alla premiazione del Scotiabank Giller Prize e ha vinto il più prestigioso premio letterario del Canada: il Governor General's Award per la Fiction. Dalla sua uscita in Canada, nel 2004, per oltre un anno è stato nella lista dei libri più letti e ha vinto l'edizione del CBC Canada Reads (2006), il primo romanzo di una autrice donna a vincere il premio.

Tradotto da Monica Pareschi e pubblicato da Adelphi nel 2005.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo è ambientato a East Village, un piccolo paese di religione mennonita, molto simile a Steinbach, dov'è nata la scrittrice. Chi narra è Nomi Nickel, una curiosa e provocatoria ragazzina di 16 anni che sogna Lou Reed nel “vero” East Village di New York. Vive sola con il padre sofferente a seguito della partenza-fuga di metà della famiglia, "la metà più bella": sua sorella maggiore e sua madre. A differenza di suo padre, che è un devoto membro della chiesa del paese, Nomi è ribelle per natura e ciò la porta ad entrare in conflitto con varie autorità della città, in particolare con Hans Rosenfeldt, il parroco bigotto della chiesa del paese.[1]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni in lingua originale[modifica | modifica wikitesto]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Melania Gatto, Un complicato atto d’amore di Miriam Toews, Libri Nuovi.
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura