Tutto tondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il tutto tondo è una tecnica scultorea che consiste nello scolpire una figura tridimensionale isolata nello spazio e che non presenta alcun piano di fondo; le sculture realizzate con questa tecnica sono chiamate rilievi totali o semplicemente sculture a tutto tondo.[1]

Esempio di scultura a tutto tondo sono le statue poiché sviluppate in modo che si possano osservare da molti punti di vista, anche se alcuni artisti privilegiano un particolare punto di vista.[1]

Uno tra i più grandi scultori classici di opere a tutto tondo fu Fidia.

Il concetto di tutto tondo può essere anche espresso come una metafora, come per esempio "Una visione a tutto tondo" di un certo argomento.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Elena Tornaghi, Le stanze dell'arte, 4ª ed., Loescher, 2007 [2004], p. 22, ISBN 88-201-2579-X.