Tuchulcha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Tuchulcha è un demone etrusco dell'oltretomba.

La sua raffigurazione più nota è quella della Tomba dell'Orco a Tarquinia, dove presenta una chioma scompigliata dalla quale escono serpenti, un becco da rapace (probabilmente da avvoltoio), orecchie d'asino e grandi ali. Il busto e gli arti hanno sembianze umane, la pelle è giallognola[1]. Tra le mani tiene due serpenti barbuti.

A Tuchulcha vanno presumibilmente riferite le analoghe immagini presenti su un'anfora a figure rosse trovata a Vulci e sulla parete destra della Tomba dei Demoni Azzurri di Tarquinia: in entrambi i casi attributo fondamentale del demone appaiono i due serpenti tenuti tra le mani ma il volto è privo dei tratti animaleschi che caratterizzano l'immagine della Tomba dell'Orco.

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

La band death metal di Volterra Tuchulcha ha scelto il proprio nome in onore del demone etrusco[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Dizionario dei mostri", di Massimo Izzi, ediz. L'Airone, Roma, 1997, (alla pag. 122 - voce "Tuchulcha")
  2. ^ (EN) Sito ufficiale della band Tuchulcha, tuchulcha.com.
mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia