Traslatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il traslatore, in tecnica stradale, è un veicolo per il collegamento locale a basse velocità, costituito da un solo veicolo per percorsi "va e vieni". Questo tipo di mezzo può essere utile per integrazione alle ferrovie metropolitane[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "(il traslatore, n.d.r.) È un mezzo di trasporto che corre in sotterraneo ed è costituito da un solo treno di veicoli che funziona a "navetta" e cioè compie percorsi di va e vieni. Naturalmente affinché la frequenza dei passaggi sia accettabile il percorso non può essere molto lungo. Il traslatore può costituire un'integrazione delle ferrovie metropolitane. [...] I vantaggi sono rappresentati dalla sezione ridotta della galleria che è ad un solo binario e dall'assenza di sistemi di regolazione della circolazione trattandosi di un solo treno in linea che può essere azionato a comando automatico come un ascensore." vedi: Vincenzo Leuzzi, "I trasporti in Italia", Italy. Parlamento. Camera dei deputati. Segretariato generale, ed. Ambiente e informatica: problemi nuovi della società contemporanea. Vol. 16. Servizio studi, legislazione e inchieste parlamentari, 1974.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G.Rossetti, A. Colangelo e G. Castro. "Sistemi speciali di trasporto atti ad ampliare la zona di influenza di una metropolitana: tappeti mobili e traslatori a navetta", Roma : Stamperia Ambrosiana, 1974.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti