Timbuctú (Auster)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Timbuctú
Titolo originaleTimbuktu
AutorePaul Auster
1ª ed. originale1999
1ª ed. italiana1999
Genereromanzo
Lingua originale inglese
AmbientazioneAmerica del tardo Novecento
PersonaggiMr. Bones
Willy G. Christmas
Preceduto daMr. Vertigo
Seguito daIl libro delle illusioni

Timbuctú (Timbuktu) è un romanzo di Paul Auster del 1999. Si tratta della vita di un cane, Mr. Bones, che lotta per venire a patti con il fatto che il suo padrone senza tetto sta per morire.

La storia, ambientata nei primi anni '90, è raccontata attraverso gli occhi di Mr. Bones, che, pur non essendo antropomorfizzato, esegue un monologo interiore in inglese. La storia ruota attorno al suo ultimo viaggio con il suo padrone in difficoltà, Willy G. Christmas, a Baltimora, ma i dettagli di entrambe le loro vite precedenti vengono comunque raccontati in flashback.

Il titolo del libro deriva dal concetto di vita dopo la morte, come proposto da Christmas, un poeta omonimo, che credeva che fosse un bel posto chiamato Timbuctú. Un importante tema ricorrente nel libro è la preoccupazione di Mr. Bones che i cani non possano andare a Timbuctú, e di conseguenza non avrebbe più potuto rivedere Willy dopo la morte.

Il racconto si basa anche sui temi dell'esistenzialismo, trovare lo scopo nella propria vita e una meditazione sull'America del tardo Novecento.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Trasposizioni e adattamenti[modifica | modifica wikitesto]

Il regista ceco László Csáki si è liberamente ispirato al racconto per girare nel 2004 il cortometraggio cinematografico Fluxus Hair Trainer.

Il regista croato Borut Separovic, lo ha invece trasposto in uno spettacolo teatrale.[1]

Nel 2009, Audible.com ha prodotto una versione audio della Timbuktu, narrato da Joe Barrett, come parte della sua linea Modern Vanguard di audiolibri.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura