Timagora di Gela

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Timagora di Gela (Gela, IV secolo a.C.III secolo a.C.) è stato un filosofo siceliota, allievo di Teofrasto e di Stilpone.

Citato una sola volta da Diogene Laerzio [1] condivise la dottrina di Euclide e conobbe il filosofo Simmia della scuola pitagorica. Non sussistono altre notizie sul filosofo di Gela.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Diogene Laerzio, Raccolta delle vite e delle dottrine dei filosofi, II, 113, 114