Thing di tutti gli Svedesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le assemblee venivano tenute a Gamla Uppsala

Il Thing di tutti gli Svedesi (allra Svía þing,[1] Þing allra Svía[2], o Disaþing[3], Kyndilþing[4]) fu il thing (assemblea generale) tenuto dai tempi preistorici fino al Medioevo, alla fine di febbraio o all'inizio di marzo, presso Gamla Uppsala, Svezia.[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'assemblea veniva tenuta in contemporanea ad un grande fiera e ad una celebrazione pagana chiamata Dísablót.[4][6] Il Legge di Uppland ci informa che fu a questa assemblea che il re proclamò che il leidang sarebbe stato convocato per una guerra durante l'estate, e tutte le ciurme, i comandanti e le navi sarebbero state decise.[7]

Il nome suggerisce il fatto che questa riunione abbia rimpiazzato un'antica divisione in cui ogni folkland (Tiundaland, Attundaland e Fjädrundaland) avesse un proprio thing.[5] Tutti gli uomini liberi che abitavano il regno, e che erano in grado di maneggiare un'arma, avevano il diritto di partecipare, e l'assemblea veniva gestita dal Lögsögumaður.[5].

Lo storico islandese Snorri Sturlusson, ben informato in materia di tradizioni svedesi e che aveva visitato lo stato nel 1219,[8] spiegò nel suo Heimskringla (1225):

« A Svithjod[9] c'era la vecchia tradizione, finché il paganesimo era attivo, che il principale sacrificio avvenisse nel mese di Goe[10] ad Upsala. Questo sacrificio veniva offerto per chiedere pace e vittoria per il re; ed arrivavano persone da tutte le parti di Svithjod. Anche tutti i Thing della Svezia venivano tenuti qui, ed i mercati, e gli incontri per gli acquisti, che continuavano per una settimana: e dopo l'introduzione del Cristianesimo a Svithjod, i Thing e le fiere vennero tenute qui come prima. Dopo che il Cristianesimo attecchì a Svithjod, ed i re non abitarono più ad Upsala, il periodo del mercato venne spostato alla Candelora, e non venne più spostato, e durava tre giorni soltanto. Esiste anche il Thing svedese, e persone da tutti i quartieri arrivano qui.[11] »

Quando l'assemblea venne spostata alla Candelora, venne rinominata in Kyndelsting (antico svedese: Kyndilþing), ma il nome Dísaþing rimase in uso come Disting per la grande fiera.[4]

L'assemblea aveva una controparte presso i Geati a Skara, con il nome di Thing di tutti i Geati.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ynglinga saga, in antico norreno
  2. ^ Carl Edlund Anderson, Formation and Resolution of Ideological Contrast in the Early History of Scandinavia, Tesi, 1999, University of Cambridge, Dipartimento di anglosassone, norreno e celtico (Facolta di inglese), p. 32
  3. ^ Il lemma Distingen nell'enciclopedia Nationalencyklopedin
  4. ^ a b c Il lemma Disatinget nell'enciclopedia Nordisk familjebok Errore nell'uso delle note: Tag <ref> non valido; il nome "nordisk" è stato definito più volte con contenuti diversi
  5. ^ a b c d Il lemma Landsting sul sito ufficiale del Museo Nazionale delle Antichità, Svezia Errore nell'uso delle note: Tag <ref> non valido; il nome "historiska" è stato definito più volte con contenuti diversi Errore nell'uso delle note: Tag <ref> non valido; il nome "historiska" è stato definito più volte con contenuti diversi
  6. ^ Il lemma Disablot nell'enciclopedia Nordisk familjebok
  7. ^ Werner Söderberg, Några studier rörande Disasagan, 1896, in Samlaren, p. 67
  8. ^ Il lemma Snorres Ynglingasaga sul sito ufficiale del Museo di Foteviken, Svezia
  9. ^ Nome obsoleto della Svezia, o più precisamente l'antico territorio che oggi si chiama Svealand. Egli indicava letteralmente "gli Svedesi"
  10. ^ Il mese di febbraio
  11. ^ Saga di Olaf Haraldson, parte II

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]