The End of the Beginning (God Is an Astronaut)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The End of the Beginning
ArtistaGod Is an Astronaut
Tipo albumStudio
Pubblicazione2002
Durata48:55
GenerePost-rock
EtichettaRevive Records
God Is an Astronaut - cronologia
Album precedente

The End of the Beginning è il primo album del gruppo Post-rock irlandese God Is an Astronaut.

Il nome è probabilmente ispirato ad una citazione del Primo Ministro Inglese Winston Churchill, che in un discorso riguardante la Seconda battaglia di El Alamein disse: "Now this is not the end, it is not even the beginning of the end. But it is, perhaps, the end of the beginning." ("Dunque questa non è la fine; non è nemmeno l'inizio della fine, ma è, forse, la fine dell'inizio").

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Musiche di Torsten Kinsella e Niels Kinsella, eccetto dove diversamente indicato.

  1. The End of the Beginning – 4:15
  2. From Dust to the Beyond – 5:17 (musica: Torsten Kinsella, Niels Kinsella, Noel Healy)
  3. Ascend to Oblivion – 5:00 (musica: Torsten Kinsella, Niels Kinsella, Thomas Kinsella)
  4. Coda – 5:04 (musica: Torsten Kinsella, Niels Kinsella, Noel Healy)
  5. Remembrance – 4:20 (musica: Torsten Kinsella, Niels Kinsella, Thomas Kinsella)
  6. Point Pleasant – 5:03
  7. Fall from the Stars – 4:27 (musica: Torsten Kinsella, Niels Kinsella, Thomas Kinsella)
  8. Twilight – 5:03
  9. Coma – 1:16
  10. Route 666 – 4:34
  11. Lost Symphony – 5:16

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica