Testimonia Linguae Etruscae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Testimonia Linguae Etruscae
Testimonia Linguae Etruscae.jpg
La copertina di Testimonia Linguae Etruscae.
AutoreMassimo Pallottino
1ª ed. originale1954
Generelinguistica
Lingua originalelatino, italiano

Il Testimonia Linguae Etruscae (TLE o TLE2) è la pubblicazione di una selezione di iscrizioni in lingua etrusca, a cura dell'etruscologo italiano Massimo Pallottino. Circa 900 iscrizioni etrusche, importanti da un punto di vista filologico e storico, sono numerate e riprodotte in trascrizione, comprese le glosse.[1]

Le iscrizioni sono accompagnate da annotazioni in latino, in cui sono indicati, tra le altre cose, l'origine e la pubblicazione precedente delle iscrizioni (nel Corpus Inscriptionum Etruscarum).

Testimonia Linguae Etruscae fu pubblicato per la prima volta nel 1954.[2] Un'edizione riveduta è apparsa nel 1968 (nota come TLE2). L'opera, che non è più in stampa, è ancora utilizzata da specialisti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mauro Cristofani, Etruschi: una nuova immagine, Giunti editore, Firenze 2000, p. 234.
  2. ^ (LA) Massimo Pallottino, Testimonia linguae Etruscae, Nuova Italia, 1954. URL consultato il 2 dicembre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Etruscan Texts Project(EN) Un repertorio di iscrizioni etrusche nato con l'intento di collezionare e rendere accessibili tutte le "iscrizioni etrusche ritrovate e pubblicate dal 1990 in poi."