Tessitura a tavolette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cintura intrecciata del Norwegian national costume
Vista laterale della tessitura della tavoletta

La tessitura a tavolette è un metodo di tessitura adatta a produrre passamaneria o altri tipi di tessuti stretti e lunghi tipo nastri, lacci, fettucce e cinture.

Riquadri forati detti tessere o carte sono usati per create il passo attraverso il quale passa la trama.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La tessitura a tavolette risale a tempi antichi (età del ferro), fu molto usata già dai Longobardi, come testimoniano rinvenimenti nelle sepolture in località San Martino presso Trezzo d'Adda[1], ebbe grande uso nel Medioevo per la decorazione degli abiti[2].

Poiché i materiali e gli strumenti sono relativamente economici e facili da ottenere, la tessitura da tavoletta è molto apprezzata dai tessitori hobbisti. Attualmente, molti tessitori a tavoletta producono lavori stretti come cinture, cinturini o passamaneria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]