Tegola dolce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tegole
Tegole di aosta.jpg
Tegole di Aosta
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regione Valle d'Aosta
Dettagli
Categoria dolce
Ingredienti principali
  • zucchero
  • mandorle
  • nocciole
  • farina
  • burro
  • uova
[1][2]
 

Le tegole (in francese tuiles /tɥil/[3][4]) sono dei dolci a cialda tipici della Valle d'Aosta[1][5].

Create negli anni '30 dalla famiglia di pasticceri Boch in seguito a un loro viaggio in Normandia[6][7].

Recentemente sono apparse sul mercato anche tegole ricoperte di cioccolato[8].

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alle tegole della Valle d'Aosta vanno citati anche i canestrelli del Canavese originariamente profumati all'anice e successivamente al cacao.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

In pasticceria le cialde sono frequentissime e di solito usate come contenitore o base per ripieni vari.

  • Ricordiamo le lingue di gatto, che di solito accompagnano i gelati in coppa, e i coni per gelati che nella loro versione artigianale sono, persino da soli, delle bontà.
  • Un'altra versione di uso frequente in pasticceria è la coupelle: una cialda variamente aromatizza che viene cotta in modo da preservare una residua elasticità. Viene quindi modellata, usualmente usando il dorso di una ciotola o tazzina, perché si pieghi. Lasciata così sino al raffreddamento mantiene la sua forma di coppetta e diventa quindi il contenitore di creme, come la chantilly o di palline di gelato.
  • Possono venire considerate affini alle cialde anche i cannoli siciliani, che vengono riempiti di ricotta, canditi, ecc.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ricetta Tegole dolci, su Le Ricette di GialloZafferano.it. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  2. ^ Tegole della Valle d'Aosta, su Donna Moderna. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  3. ^ Daniela Guaiti, Valle d'Aosta, Edizioni Gribaudo, 2010, p. 122.
  4. ^ Jean-Pierre Martin, Description lexicale du français parlé en Vallée d'Aoste, éd. Musumeci, Quart, 1984, p. 151.
  5. ^ Tegole valdostane, su lovevda.it. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  6. ^ Ad Aosta le tegole croccanti, su lastampa.it. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  7. ^ Luigi Cremona, L'Italia dei dolci, Touring Editore, 2004, p. 28.
  8. ^ Ricetta tegole di Aosta, su Cucchiaio d'Argento. URL consultato il 3 ottobre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina