Tegola dolce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tegole
(FR) Tuiles
Tegole di aosta.jpg
Tegole di Aosta
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneValle d'Aosta
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principali
  • zucchero
  • mandorle
  • nocciole
  • farina
  • burro
  • uova
[1][2]

Le tegole valdostane (in francese tuiles valdôtaines o tuiles aostoises - pronuncia /tɥil/[3][4][5]) sono dei dolci a cialda tipici della Valle d'Aosta[1][6], prodotte ad Aosta fin dagli anni trenta, seguendo un'antica ricetta della Normandia[7][8].

Recentemente sono apparse sul mercato anche tegole ricoperte di cioccolato[9][10].

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Grazie ai numerosi turisti che ogni anno visitano le montagne della Valle d'Aosta, le tegole hanno ormai varcato i confini regionali e sono distribuite su gran parte della penisola.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

In pasticceria le cialde sono frequentissime e di solito usate come contenitore o base per ripieni vari.

  • Ricordiamo le lingue di gatto, che, oltre a essere apprezzate come biscotto in sé, accompagnano spesso i gelati in coppa e i coni per gelati.
  • Un'altra versione di uso frequente in pasticceria è la coupelle: una cialda variamente aromatizzata che viene cotta in modo da preservare una residua elasticità. Viene quindi modellata, usualmente usando il dorso di una ciotola o tazzina, perché si pieghi. Lasciata così sino al raffreddamento mantiene la sua forma A coppetta diventando quindi il contenitore di creme, come la chantilly, o di palline di gelato.
  • Possono venire considerate affini alle cialde anche i cannoli siciliani, che vengono riempiti di ricotta, canditi, ecc.
  • Piuttosto simili, sia nel nome che nella forma, sono i biscotti francesi chiamati tuile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ricetta Tegole dolci, su Le Ricette di GialloZafferano.it. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  2. ^ Tegole della Valle d'Aosta, su Donna Moderna. URL consultato il 3 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
  3. ^ Daniela Guaiti, Valle d'Aosta, Edizioni Gribaudo, 2010, p. 122.
  4. ^ Jean-Pierre Martin, Description lexicale du français parlé en Vallée d'Aoste, éd. Musumeci, Quart, 1984, p. 151.
  5. ^ Les tuiles du Val d'Aoste - culture-crunch.com
  6. ^ Tegole valdostane, su lovevda.it. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  7. ^ Ad Aosta le tegole croccanti, su lastampa.it. URL consultato il 3 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
  8. ^ Luigi Cremona, L'Italia dei dolci, Touring Editore, 2004, p. 28.
  9. ^ Ricetta tegole di Aosta, su Cucchiaio d'Argento. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  10. ^ Tegolose Tegole Artigianali al Cioccolato, su www.italianfooddirect.it. URL consultato il 5 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2017).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina