Tamandua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tamandua
TamanduaTetradactylaKeulemans.jpg
Tamandua meridionale
(Tamandua tetradactyla)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Xenarthra
Ordine Pilosa
Sottordine Vermilingua
Famiglia Myrmecophagidae
Genere Tamandua
Specie

I Tamandua sono un genere di mammiferi della famiglia dei formichieri, diffusi in America centrale e meridionale.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il loro nome deriva dal tupì tamanduà, che vuol dire "formichiere" ; in portoghese e tupì, la parola indica i formichieri in generale, mentre per parlare dei tamandua si usa l'espressione tamanduá-mirim ("piccolo formichiere"). Si differenziano dal formichiere gigante per le dimensioni minori, il muso tubolare assai più corto, le orecchie ovali nude e di colore nero e la lunga coda prensile, glabra nella sua parte inferiore ed assai larga alla radice.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Hanno pelo fitto ed ispido, di colore generalmente giallastro, con una banda nera laterale: emanano un forte odore muschiato. Le zampe sono dotate di quattro unghioni, utili per scoperchiare i nidi degli insetti di cui si nutre: per evitare di ferirsi i palmi con le unghie, i tamandua camminano poggiandosi sul lato esterno delle zampe, il che conferisce loro una tipica andatura dinoccolata. A differenza del formichiere gigante che vive a terra, il Tamandua vive prevalentemente sui rami degli alberi.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Sono animali arboricoli, è possibile osservarli sia di giorno che di notte e non temono l'uomo: in caso di pericolo, si rizzano sulle zampe posteriori appoggiandosi sulla coda e mostrano le unghie soffiando e fischiando rumorosamente.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutrono principalmente di formiche e termiti. In una puntata di "Le strane creature di Nick Baker" su Animal Planet è stato filmato un Tamandua intento a cibarsi di frutta. Questo comportamento ha suscitato stupore in quanto si è sempre pensato che i formichieri si nutrissero solo di formiche e termiti. Durante lo studio di questi mammiferi è stato notato che individui diversi di questa specie sviluppano caratteristiche peculiari, uscendo così dai cosiddetti comportamenti standard che si pensa ogni specie animale abbia, e probabilmente la scoperta di Nick Baker è spiegabile grazie a questo.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Come per il formichiere gigante, la femmina partorisce un unico cucciolo per volta, che porta in giro aggrappato ad un fianco

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Ne esistono due specie:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi