Suparinpei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Suparimpei)
Jump to navigation Jump to search

Suparinpei (壱百零八手 oppure スーパーリンペイ Sūpārinpei o Suparimpei o ancora Suparumpei?) è un kata di karate. Tipico dello stile Gōjū-ryū[1] e dello stile Shito-Ryu, da cui passò ad altri stili.[2][3].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il kata è stato integrato nello stile Naha-te dal maestro Kanryo Higaonna, che ha imparato quando era studente in Cina, il kata proviene da Fuzhou ed il suo nome originale era Pecchurin (百步 连?), però è stato rinominato dal Maestro Chōjun Miyagi.

Nei nostri tempi, sappiamo di quattro versioni del kata Suparinpei praticato nella provincia del Fujian: tre di loro senza riferimento all'uso delle armi, mentre l'altro era praticato con un pugnale nella scuola di Chuan Yong Chun, e questo è chiamato Baagirin.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un kata molto lungo e introduce due modi di calciare, il salto in avanti ed a forma di semicerchio.

Secondo le tradizioni orali, questo kata ha tre livelli: alto, medio e basso, ed è stato quest'ultimo a rimanere mentre gli altri sono andati perduti. Questi tre livelli hanno ancora un senso: infatti il numero 108 deriverebbe dal calcolo 36 x 3. Il 108, numero sacro nel Buddismo sarebbero le inclinazioni malvagie che cercano lo spirito[4].

Caratteristiche nello stile Gōjū-ryū[modifica | modifica wikitesto]

Nel Gōjū-ryū è l'8° dei kata superiori (Kaishuu kata) e il 18° di tutti i kata, pertanto è l'ultimo di tutti i kata[5]. È un kata molto lungo, il più lungo del Gōjū-ryū. Si dice che chi abbia una piena padronanza di questo kata, abbia piena padronanza di tutto il Gōjū-ryū. Di solito viene eseguito per l'esame di cintura nera 5° dan assieme al kata Kururunfa.

Tecniche del kata nello stile Gōjū-ryū[modifica | modifica wikitesto]

È considerato una sintesi della scuola Gōjū-ryū. Comincia con Sanchin Dachi e prosegue con tecniche di Mawashi Uke, di calci, di Tobi Geri e di diverse forme di parata. Ad ogni modo le tecniche sono davvero parecchie e di elevato livello.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Karate On Main Archiviato il 7 febbraio 2011 in Internet Archive. (EN) Visto a 28.dez.2010.
  2. ^ Shito Ryu :: FEKRN KARATE-DO (PT) Visto a 28.dez.2010.
  3. ^ OKINAWAN GOJU-RYU KARATE-DO ASSOCIATION REPUBLIC OF MOLDOVA (EN) Visto a 28.dez.2010.
  4. ^ Bunkai Kata Archiviato il 18 febbraio 2011 in Internet Archive. (EN) Visto a 28.dez.2010.
  5. ^ Goju Kai Roma Home Page

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]