Stretto di Spanberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stretto di Spanberg
Kunashir.jpg
La piccola catena delle Curili (in basso)
Parte di Oceano Pacifico
Stato Russia Russia
Circondario federale Estremo Oriente
Soggetto federale Sachalin Sachalin
Rajon Južno-Kuril'skij rajon,
Coordinate 43°41′51″N 146°28′57″E / 43.6975°N 146.4825°E43.6975; 146.4825Coordinate: 43°41′51″N 146°28′57″E / 43.6975°N 146.4825°E43.6975; 146.4825
Dimensioni
Larghezza 19[1] km
Profondità massima 51[1] m
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Stretto di Spanberg
Stretto di Spanberg

Lo stretto di Spanberg o di Španberg (in russo пролив Шпанберга) è un braccio di mare nell'oceano Pacifico settentrionale che separa l'isola di Šikotan da Polonskogo, nella piccola catena delle isole Curili (Малая Курильская гряда). Si trova nel Južno-Kuril'skij rajon dell'oblast' di Sachalin, in Russia.

Lo stretto porta il nome dell'esploratore russo di origine danese Martin Pedersen Spangberg (in russo Мартын Петрович Шпанберг, Martyn Petrovič Španberg).

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stretto di Spanberg collega lo stretto Južno-Kuril’skij con l'oceano Pacifico, è largo circa 19 km ed è lo stretto più ampio della piccola catena delle Curili. La profondità massima è di 51 m.[1] Si apre sulla sponda nord-est dello stretto (sulla costa sud-ovest di Šikotan) la profonda baia Del'fin (бухта Дельфин).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (RU) Курильские острова, su parusanarod.ru. URL consultato il 10 settembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Mappa K-55 (JPG), su maps.vlasenko.net. URL consultato il 9 settembre 2019.
Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia