Stretto di Fram (mare di Kara)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stretto di Fram
Taymyra2y.PNG
Lo stretto di Fram a sinistra nell'immagine
Stato Russia Russia
Circondario federale Siberiano
Soggetto federale Territorio di Krasnojarsk
Rajon Tajmyrskij
Coordinate 76°10′30″N 94°41′00″E / 76.175°N 94.683333°E76.175; 94.683333Coordinate: 76°10′30″N 94°41′00″E / 76.175°N 94.683333°E76.175; 94.683333
Dimensioni
Lunghezza 10 km
Larghezza 2,3 km
Idrografia
Ghiacciato maggior parte dell'anno
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Stretto di Fram
Stretto di Fram

Lo stretto di Fram (in russo пролив Фрам, proliv Fram) è un braccio di mare nel mare di Kara tra l'isola di Nansen e la penisola Eremeeva (полуостров Еремеева).[1] Amministrativamente appartiene al Tajmyrskij rajon del Territorio di Krasnojarsk in Russia.

Lo stretto è stato così nominato dal barone Eduard von Toll che svernò nella baia Colin Archer (бухта Колина Арчера, 76°08′N 95°04′E / 76.133333°N 95.066667°E76.133333; 95.066667), nel primo inverno della spedizione polare russa del 1900-1902. Gli diede il nome dalla nave Fram di Fridtjof Nansen.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La lunghezza dello stretto è di circa 10 km. La larghezza, tra capo Etifeev (мыс Етифеева) e capo Povorotnyj (мыс Поворотный)[1], è di 2,3 km. La maggior parte dell'anno lo stretto è coperto dal ghiaccio. A ovest lo stretto si affaccia sul mare di Kara, a est si biforca nello stretto di Sverdrup (rivolto a nord-est) e in quello di Zarja che prosegue a sud-est.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c T-46-XXXIV,XXXV,XXXVI, su mapt4546.narod.ru. URL consultato il 3 giugno 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • T-46-XXXIV,XXXV,XXXVI, su mapt4546.narod.ru. URL consultato il 3 giugno 2019. (Rilevata nel 1960-73, pubblicata nel 1987)
Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia