Stoà di Attalo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stoà di Attalo
Attica 06-13 Athens 22 View from Acropolis Hill - Museum of Ancient Agora.jpg
CiviltàAntica Grecia
UtilizzoMuseo
Stilearchitettura ellenistica
Epoca140 a.C.
Localizzazione
StatoGrecia Grecia
ComuneAtene
Amministrazione
PatrimonioAgorà di Atene
Mappa di localizzazione

Coordinate: 37°58′30.5″N 23°43′27.2″E / 37.975139°N 23.724222°E37.975139; 23.724222

Lo Stoà di Attalo era un porticato di 116,5 metri situato sul lato orientale dell'agorà di Atene, donato dal re di Pergamo Attalo II nel 140 a.C.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Era dotata di due file di colonne, una esterna più fitta e una interna, e di due vani scala che si trovavano sui lati corti dell'edificio, grazie ai quali si poteva accedere alle 21 botteghe del piano superiore. È infatti una delle poche stoà greche a svilupparsi su due piani, insieme a quelle di Pergamo.

Il fratello di Attalo II, Eumene II, commissionò probabilmente allo stesso architetto la Stoà di Eumene posta sull'Acropoli.

La stoà è stata completamente ricostruita dalla Scuola americana di studi classici di Atene, nel 1951. L'edificio, attualmente, ospita il Museo dell'agorà.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316593497 · LCCN (ENsh87000249 · BNF (FRcb14465203f (data) · WorldCat Identities (ENviaf-316593497
Ellenismo Portale Ellenismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ellenismo