Stazione di Mezzolombardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mezzolombardo
stazione ferroviaria
Mezzolombardo Stazione.jpeg
Fabbricato viaggiatori
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMezzolombardo
Coordinate46°12′48.75″N 11°05′36.71″E / 46.213542°N 11.093531°E46.213542; 11.093531Coordinate: 46°12′48.75″N 11°05′36.71″E / 46.213542°N 11.093531°E46.213542; 11.093531
Lineeferrovia Trento-Malè-Mezzana
Caratteristiche
Tipostazione di superficie, passante
Stato attualein uso
Attivazione1960
Binari3
InterscambiAutolinee interurbane

La stazione di Mezzolombardo è la stazione ferroviaria della linea Trento-Malé-Mezzana, posta lungo la ferrovia Trento-Malé-Mezzana, inaugurata nel 1964 in sostituzione della preesistente tranvia, a servizio del comune di Mezzolombardo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primitivo impianto, inaugurato nel 1909 sorgeva a sud rispetto all'esistente, nell'area delimitata da quelle che in seguito divennero le vie Fiorini e Milano, e risultava comune rispetto alla tranvia Trento-Malé e alla Ferrovia Mezzocorona-Mezzolombardo.

La nuova stazione venne attivata con l'entrata in servizio del tronco ferroviario Trento-Cles, avvenuta nel 1960[1].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La gestione dell'impianto è affidata alla società Trentino trasporti.

Il fabbricato viaggiatori, in muratura, si presenta come un edificio ad un solo piano, allungato e con all'estremità un edificio a due piani adibito ad edificio privato.

Il piazzale dispone di tre binari. Di questi, il terzo è privo di banchina per l'accesso ai viaggiatori, mentre il secondo binario è di corsa e mentre il primo viene impiegato per le coincidenze. Il primo e il secondo sono collegati fra loro da una passerella in legno.

Lungo il binario 1 è presente un deposito-officina della Trentino Trasporti.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Sala d'attesa Sala d'attesa
  • Servizi igienici Servizi igienici
  • Bar Bar

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Trento-Malè, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Perticaroli, La ferrovia Trento - Malè, in "Le Strade. Rivista mensile del Touring Club Italiano", anno XLV, n. 3 (marzo 1965), pp. 119–124.
  • Mario Forni, Rotaie nelle Valli del Noce - Storia delle ferrovie Trento-Malé e Dermulo-Mendola, UCT, Trento, 1999. ISBN 888624648X.
  • Trento-Malè, una ferrovia per tre valli, ieri e oggi, edizione monografica di Tutto Treno, n. 67, aprile 1994.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]