Stazione di Berlino Est (1867)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Berlino Est
(DE) Berlin Ostbahnhof
stazione ferroviaria
Bundesarchiv Bild 102-05772, Berlin, Ostbahnhof.jpg
L'ex stazione (1928)
Localizzazione
StatoGermania Germania
LocalitàBerlino-Friedrichshain
Coordinate52°30′43.92″N 13°26′27.96″E / 52.5122°N 13.4411°E52.5122; 13.4411Coordinate: 52°30′43.92″N 13°26′27.96″E / 52.5122°N 13.4411°E52.5122; 13.4411
LineeOstbahn
Caratteristiche
TipoStazione di testa, in superficie
Stato attualedemolita
Attivazione1867
Soppressione1882
NoteChiusa nel 1882
 
Mappa di localizzazione: Berlino
Berlino Est
Berlino Est

La stazione di Berlino Est (in tedesco Berlin Ostbahnhof, colloquialmente anche Küstriner Bahnhof – "stazione di Küstrin") era una stazione ferroviaria di Berlino, nel quartiere di Friedrichshain.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu aperta nel 1867 come capolinea dell'Ostbahn per Königsberg (l'attuale Kaliningrad). La tettoia interna, progettata da Adolf Lohse e Hermann Cuno, misurava 188 metri di lunghezza e 38 di larghezza.

La stazione restò in servizio pochi anni: nel 1882, con l'apertura della Stadtbahn, l'Ostbahn venne deviata sullo Schlesischer Bahnhof così da poter percorrere quella linea. L'Ostbahnhof fu quindi soppresso ed utilizzato, nei decenni successivi, come ricovero della Croce Rossa.

Nel 1929 all'interno dell'edificio aprì il varietà "Plaza", rilevato nel 1938 dall'associazione nazista Kraft durch Freude.

L'edificio fu distrutto dai bombardamenti della seconda guerra mondiale. Al suo posto sorge oggi la sede del quotidiano Neues Deutschland.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Trasporti