Sloan Great Wall

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lo Sloan Great Wall in una ricostruzione basata sui dati della 2dF Galaxy Redshift Survey.

La Grande muraglia di Sloan è un gigantesco ammasso di galassie nonché la terza più grande struttura dell'universo visibile dopo la Grande muraglia di Ercole e dell'ammasso di quasar Huge-LQG e prima della Grande muraglia Cf2A.

La sua scoperta, avvenuta utilizzando i dati dello Sloan Digital Sky Survey[1], venne annunciata nell'ottobre del 2003 da John Richard Gott III e Mario Jurić della Princeton University, e da altri colleghi.

La Grande muraglia Sloan, che misura 1,37 miliardi di anni luce in lunghezza ed è distante circa un miliardo di anni luce, è quasi tre volte più lunga della Grande muraglia Cf2A delle galassie, il precedente detentore del record, scoperto da Margaret Geller e John Huchra nel 1989.

Gli astronomi precisano che tecnicamente la Grande muraglia Sloan non è una struttura. Come descritto da Jane Tang "gli elementi di una struttura sono in relazione gravitazionale l'uno con l'altro. Ad esempio il sistema solare è una struttura perché la Terra ruota attorno al Sole a causa della gravità di quest'ultimo. Le galassie di questa struttura sono coinvolte dal punto di vista gravitazionale e potrebbero in futuro evolvere in gruppi di galassie. Ma lo Sloan Great Wall non è una struttura. Questo è un errore dovuto alle misurazioni utilizzate per valutarne la distanza"[2].

Così, la struttura a filamento[3] scoperta grazie al telescopio Subaru nel luglio 2006 è la più grande struttura conosciuta nell'universo, nonostante sia sensibilmente più piccola rispetto all'Universo stesso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica