Slipstream (informatica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In informatica il termine Slipstream indica il procedimento attraverso cui vengono integrate nuove caratteristiche (features) o patch all'interno del pacchetto di installazione di un software.

Utilizzo del termine[modifica | modifica wikitesto]

Un uso di questo termine, piuttosto comune, è quello di riferirsi al Slipstream dei Service Pack in Windows o in Microsoft Office. Oltre ai service pack, si possono integrare patch e plugin.

Benefici[modifica | modifica wikitesto]

Effettuare lo Slipstream di un Service Pack porta benefici sia agli amministratori di Sistema che all'"utente casalingo" quando si è alle prese con installazioni multiple oppure la reinstallazione dello stesso prodotto. Invece, di installare il sistema e successivamente tutti gli aggiornamenti disponibili, si può eseguire tutto in un'unica operazione.

L'operazione di slipstream non è particolarmente complicata se si utilizzano tool di terze parti, anche freeware. L'uso degli strumenti messi a disposizione dei produttori, ad esempio Microsoft, è invece generalmente più complicato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Windows[modifica | modifica wikitesto]

Strumenti[modifica | modifica wikitesto]