Siumut

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Siumut
Siumut logo 2021.svg
LeaderErik Jensen
StatoGroenlandia Groenlandia
SedeNuuk
Fondazione29 luglio 1977
IdeologiaSocialdemocrazia[1][2]
Indipendentismo
CollocazioneCentro-sinistra
Affiliazione internazionaleSAMAK
Seggi Landsting
10 / 31
 (2021)
Seggi Folketing
1 / 179
 (2019)
Sito webwww.siumut.gl/

Siumut (lett. "Avanti") è un partito politico groenlandese di orientamento socialdemocratico.[1][2]

Il partito è stato guidato per lungo tempo da Kim Kielsen, primo ministro dal 2014 al 2021, e dal novembre 2020 è guidato da Erik Jensen.[3]

Siumut è stato a lungo il maggior partito politico groenlandese, detenendo la maggioranza del parlamento dal 1979 al 2021, quando il partito verde di sinistra Inuit Ataqatigiit ha conquistato il 37% dei voti. È oggi la maggiore forza di opposizione.[4]

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 1979 8.505
13 / 21
Parlamentari 1983 10.371
12 / 26
Parlamentari 1984 9.949
11 / 25
Parlamentari 1987 9.987
11 / 26
Parlamentari 1991 9.336
11 / 27
Parlamentari 1995 9.803
12 / 31
Parlamentari 1999 9.899
11 / 31
Parlamentari 2002 8.151
10 / 31
Parlamentari 2005 8.861
10 / 31
Parlamentari 2009 7.567
9 / 31
Parlamentari 2013 12.910
14 / 31
Parlamentari 2014 10.108
11 / 31
Parlamentari 2018 7.959
9 / 31
Parlamentari 2021 7.971
10 / 31

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Parties and elections - Greenland, su parties-and-elections.eu. URL consultato il 16 dicembre 2012.
  2. ^ a b Claudio Cerreti, Emma Ansovini, GROENLANDIA, in Enciclopedia Italiana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1992. URL consultato il 27 dicembre 2020.
    «Le elezioni politiche per il Landsting, tenutesi nell'aprile 1979, segnarono la vittoria del Partito socialdemocratico (Siumut) nei confronti del Partito di centro (Atasut).»
  3. ^ (DA) Grønlands landsstyreformand væltet som partiformand, su altinget.dk, 30 novembre 2020.
  4. ^ Groenlandia: elezioni e geopolitica, su ISPI, 7 aprile 2021. URL consultato l'8 aprile 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica