Sinfonia n. 6 (Bruckner)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sinfonia n. 6
Compositore Anton Bruckner
Tonalità La maggiore
Tipo di composizione Sinfonia
Numero d'opera 6
Epoca di composizione 1879-1881

La sinfonia n.6 è una sinfonia in la maggiore del compositore austriaco Anton Bruckner.

È un'opera in quattro movimenti composta tra il 24 settembre 1879 e il 3 settembre 1881. Il compositore la dedicò al proprio protettore, il dottor Anton van Ölzelt-Newin.

Sebbene ne possieda molti dei tratti caratteristici, differisce significativamente dal resto del repertorio sinfonico di Bruckner. Redlich si spinse fino a citare la carenza di caratteristiche dello stile compositivo sinfonico di Bruckner nella sesta sinfonia per la reazione alquanto sconcertata dei sostenitori e della critica.[senza fonte]

Secondo Robert Simpson[senza fonte], sebbene non comunemente eseguita e spesso ritenuta il brutto anatroccolo dell'opera sinfonica di Bruckner, la sesta sinfonia comunque rende un'impressione immediata di ricca ed individuale espressività; gli stessi temi sono eccezionalmente belli, la stessa armonia ha momenti sia di audacia sia di finezza, la stessa orchestrazione è la più fantasiosa che Bruckner avesse ancora raggiunto, e possiede una padronanza di stile classico che potrebbe anche aver impressionato Brahms.

Controllo di autorità VIAF: (EN207912015 · GND: (DE300029993 · BNF: (FRcb139207296 (data)
musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica