Sindrome del tunnel tarsale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Sindrome del tunnel tarsale
Specialitàneurologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
MeSHD013641
eMedicine1236852

Per Sindrome del tunnel tarsale in campo medico, si intende un'anomalia che riguarda la pianta del piede e più precisamente un unico nervo (mononeuropatia), che rientra fra le sindromi da intrappolamento nervoso.

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Le cause sono variabili, da una fibrosi nata in seguito ad un trauma all'ipertrofia dell'abduttore dell'alluce, l'atropatia di tipo infiammatorio e anche alcune forme di edema.

Sintomatologia[modifica | modifica wikitesto]

Il sintomo tipico è il dolore che aumenta se la persona si trova in posizione eretta ma è spesso presente anche in altre posture, parestesia, compare il segno di Tinel.

Terapia[modifica | modifica wikitesto]

Il trattamento è di tipo costrittiva e di supporto, ovvero si utilizzano bendaggi o un'ortesi che blocchi il piede, tutto per diminuire le tensione a carico del nervo, massaggi alla zona interessata. La terapia farmacologica è a base di steroidi mentre per quanto riguarda gli interventi chirurgici è prevista la decompressione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Research Laboratories Merck, The Merck Manual quinta edizione, Milano, Springer-Verlag, 2008, ISBN 978-88-470-0707-9.
  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina