Seppie in zimino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Seppie in zimino
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneLiguria
DiffusioneDiffusione a livello regionale
Dettagli
Categoriasecondo piatto
Ingredienti principali600-700 g di seppie
250 g di pomodorini
2-3 mazzi di biete
1 gambo di sedano
Mezza cipolla
1 carota
Olio extravergine di oliva
Sale
Pepe
Calorie approx. per portatacirca 200 kcal

Le seppie in zimino sono una specialità della cucina genovese e ligure che attinge i suoi ingredienti dalla terra montagnosa e dal suo mare e affonda le radici nel suo passato marinaro e coloniale. Le seppie in zimino si devono mangiare con crostini di pane (pane abbrustolito con olio extra vergine di oliva) e vino bianco.

Lo "zimino" è un modo di cucinare alcuni pesci facendoli cuocere con bietole e spinaci precedentemente lessati.[1][2][3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La preparazione detta in zemino o zimino è molto diffusa in Liguria, la parola Zimino deriva dall'arabo “samīn” che significa “grasso, burroso”[1], a Genova e in Liguria, ci si riferisce allo zemino come una zuppa densa e "accomodata" e si ritrova in molte ricette (ceci in zemino, lumache in zemino, trippe in zemino).

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Pulire le seppie, dopo averle eviscerate, sciacquate e tagliate magari a rondelle e pulire le bietole scegliendo quelle più morbide e piccole. In una padella si fa un soffritto con tutti gli odori (o sapori come è uso dire a Genova): cipolla, carota, e un poco di sedano tagliato a pezzetti piccolissimi, dopo averlo fatto andare pochi minuti aggiungere le bietole e sale (non molto poiché altrimenti il tutto risulterà molto sapido) e fatele cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti. Nel frattempo prepariamo i pomodori che vanno sbollentati, sbucciati e schiacciati grossolanamente, che aggiungeremo insieme alle seppie alle bietole appassite. La cottura a fuoco dolce sarà di circa 30 minuti, necessari per cuocere le seppie e far restringere il sugo.

Vanno servite con i crostini di pane e un buon bicchiere di vino.

Consumo[modifica | modifica wikitesto]

Le seppie in zimino sono un piatto consumato in tutta la Liguria, in special modo a Genova.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Zimino in Vocabolario, su treccani.it. URL consultato il 10/6/2014.
  2. ^ Carlo Cracco, A qualcuno piace Cracco: La cucina regionale come piace a me, Rizzoli, 2013.
  3. ^ Paolo Petroni, Il grande libro della vera cucina toscana, Giunti Editore, 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]