Südtirollied

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un'insegna che commemora la creazione del Südtiroler Heimatlied: Wohl ist die Welt so gross und weit... a Renon nel 1926.

Das Südtirollied (letteralmente "Il Canto del Sudtirolo"), meglio noto come Bozner Bergsteigerlied ("Canto degli alpinisti bolzanini") è un celebre canto sudtirolese ed è considerato[senza fonte], dai sudtirolesi, ancor più del Canto di Andreas Hofer, l'inno ufficioso della provincia autonoma di Bolzano. Il testo[1] fu scritto nel 1926 da Karl Felderer, mentre la musica è quella di un antico canto tirolese.

Tradizionalmente, quando il brano è preceduto da un'introduzione strumentale, prende il nome di Bozner Bergsteigermarsch, ovvero "Marcia degli alpinisti bolzanini".

Ad oggi una versione elettronica delle prime note del Südtirollied costituisce la sigla del Tagesschau (telegiornale) del Rai Sender Bozen (canale RAI in lingua tedesca della provincia autonoma di Bolzano). Lo stesso motivetto, arrangiato in varie forme, apre e chiude le trasmissioni televisive della struttura e funge da jingle per i programmi d'informazione della stazione radio ad essa afferente.

La melodia del Südtirollied fu usata, in epoca fascista, come base per la canzone Il Brennero è italiano[2], che inneggia all'italianità dell'Alto Adige.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Kommt zum Singen - Südtiroler Liederbuch (venite a cantare - canzoniere del Sudtirolo) , Athesia, 1986. ISBN 88-7014-343-0

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Testo del "Südtiroler Heimatlied" - ingeb.org
  2. ^ Testo de "Il Brennero è italiano" - ingeb.org

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Alto Adige Portale Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alto Adige