Rotta del Mare del Nord

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carta della regione artica che mostra la rotta del Mare del Nord, nel contesto del passaggio a nord-est, e del passaggio a nord-ovest[1]

La Rotta del Mare del Nord (in russo: Се́верный морско́й путь, traslitterato: Severnyy morskoy put) è una rotta commerciale definita ufficialmente dalla legislazione russa come una rotta a est di Novaya Zemlya e che scorre lungo la costa artica russa dal Mar di Kara, lungo la Siberia, fino allo Stretto di Bering. L'intera rotta si trova in acque artiche dentro la zona economica esclusiva russa. Alcune tratte sono libere dal ghiaccio per soli due mesi all'anno. La parte tra Capo Nord e lo stretto di Bering viene chiamata passaggio a nord-est mentre il lato canadese è il passaggio a nord-ovest.

Lo scioglimento dei ghiacci sta incrementando il traffico del tratto e la viabilità commerciale della rotta[2][3] Uno studio ipotizza che si verificheranno: "notevoli cambiamenti nei flussi commerciali tra l'Asia e l'Europa, la differenza degli scambi all'interno dell'Europa, il pesante traffico marittimo nell'Artico e un sostanziale calo del traffico di Suez. I cambiamenti previsti nel commercio implicano anche forti pressioni su un ecosistema artico già minacciato."[4].

L'impianto di Yamal Lng per il gas liquefatto vede per la prima volta anche l'interesse della Cina in collaborazione con la Russia su questa rotta[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L. Brigham, R. McCalla, E. Cunningham, W. Barr, D. VanderZwaag, A. Chircop, V.M. Santos-Pedro, R. MacDonald, S. Harder, B. Ellis, J. Snyder, H. Huntington, H. Skjoldal, M. Gold, M. Williams, T. Wojhan, M. Williams e J. Falkingham, Arctic marine shipping assessment (AMSA) (PDF), a cura di Lawson Brigham, V.M. Santos-Pedro e K. Juurmaa, Norway, Protection of the Arctic Marine Environment (PAME), Arctic Council, 2009 (archiviato il 1º novembre 2014).
  2. ^ (EN) Henry Fountain, With More Ships in the Arctic, Fears of Disaster Rise, in The New York Times, 23 luglio 2017, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 24 luglio 2017.
  3. ^ (EN) Matt McGrath, First tanker crosses northern sea route without ice breaker, in BBC News, 24 agosto 2017. URL consultato il 24 agosto 2017.
  4. ^ (EN) Eddy Bekkers, Joseph F. Francois e Hugo Rojas-Romagosa, Melting Ice Caps and the Economic Impact of Opening the Northern Sea Route, in The Economic Journal, 1º dicembre 2016, pp. n/a–n/a, DOI:10.1111/ecoj.12460, ISSN 1468-0297 (WC · ACNP) (archiviato il 20 dicembre 2016).
  5. ^ Cina, Russia e Usa verso le rotte del Nord. È cominciata la grande guerra dell’Artico, in lastampa.it, 3 gennaio 2018. URL consultato il 3 gennaio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85092540