Review bombing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il review bombing è un fenomeno di Internet in cui un grande gruppo di persone, o anche una singola persona con molteplici account,[1] lasciano recensioni negative online per un'opera pubblicata (i casi più comuni riguardano i videogiochi o i film) nel tentativo di boicottare le vendite o la popolarità dell'opera, in particolare per attirare l'attenzione verso un problema con il prodotto o chi lo vende.[2] Mentre un review bombing potrebbe essere una conseguenza dell'effettiva cattiva qualità del prodotto, potrebbe anche essere dovuto a questioni culturali o politiche associate al prodotto, a chi lo vende o ad opere correlate.[3] L'obiettivo è attirare l'attenzione mainstream verso quella questione, in particolare se il venditore non ha un canale di comunicazione aperto o se non sembra rispondere al feedback diretto,[4][5] ma potrebbe anche essere un mezzo di coercizione di massa o semplicemente trolling.[2] Spesso tuttavia il termine viene abusato per delegittimizzare le critiche al prodotto in questione, caratterizzandole come non genuine e quindi minimizzare la responsabilità degli autori nel flop dell'opera in questione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Random: AI: The Somnium Files Got Review-Bombed By Someone Obsessed With One Of Its Characters, su nintendolife.com, 12 febbraio 2020.
  2. ^ a b (EN) Nathan Grayson, Steam 'Review Bombing' Is A Problem, in Steamed, 19 aprile 2015. URL consultato il 10 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2017).
  3. ^ Charlie Hall, Valve intervened in 44 'review bomb' incidents on Steam last year, in Polygon, 6 febbraio 2020. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  4. ^ Ben Kuchera, The anatomy of a review bombing campaign, in Polygon, 4 ottobre 2017. URL consultato il 4 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2017).
  5. ^ Patrick Klepek, Valve's "Solution" to Review Bombing Ignores Steam's Longstanding Problems, in Vice, 19 settembre 2017. URL consultato il 19 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2017).
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi