Rassegna storica salernitana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Rassegna Storica Salernitana)
Rassegna Storica Salernitana
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Periodicità semestrale
Genere rivista di storia locale
Formato periodico
Fondazione 1937
Sede Biblioteca Provinciale, via Laspro 1, 84123 Salerno
Editore Laveglia & Carlone
Direttore Giovanni Vitolo
ISSN 0394-4018 (WC · ACNP)
Sito web www.storiapatriasalerno.it
 

Rassegna Storica Salernitana è un periodico di ricerca storica fondato nel 1937 dalla Società Salernitana di Storia Patria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Rassegna Storica Salernitana venne pubblicato regolarmente per tre anni, dal 1937 al 1939, quando, a causa della Seconda Guerra Mondiale e del trasferimento a Catanzaro dell'allora direttore Antonio Marzullo, la rivista sospese le stampe. Dal 1943 al 1967 venne pubblicata generalmente con cadenza annuale, tranne che negli anni 1952 e 1953, in cui uscirono due numeri, e nei bienni 1955-56 e 1963-64, coperti da un numero doppio. Nel 1983 vide la luce un volume conclusivo della prima serie della rivista, che conteneva i risultati dell'attività di ricerca svoltasi dal 1967.

A partire dal 1984 venne pubblicata la nuova serie della Rassegna Storica Salernitana, grazie all'interesse di Italo Gallo, grecista, papirologo, studioso di Plutarco e professore dell'Università degli studi di Salerno. Italo Gallo iniziò una lunga e proficua collaborazione con un gruppo di studiosi di storia locale, i quali curarono le edizioni della rivista con cadenza semestrale, a giugno e dicembre. Da questo momento in poi la Rassegna venne data alle stampe con regolarità, incrementando il volume dei fascicoli e il numero dei collaboratori[1].

Temi e struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il tema principale della Rassegna Storica Salernitana è la storia e l'arte del territorio della Provincia di Salerno; sono presenti anche articoli che toccano temi di letteratura, filologia e bibliografia. Dal punto di vista cronologico, la maggior parte dei contributi riguarda la storia contemporanea, mentre il resto si concentra sulla storia medievale e moderna; rari sono i saggi relativi all'evo antico. I contenuti ci parlano di una rivista fortemente radicata nel proprio territorio di riferimento, anche se la presenza di argomenti di interesse nazionale e l'apporto di collaboratori esterni alla Società Salernitana di Storia Patria rende evidente una maggiore ampiezza delle ricerche.[2].

La struttura[3] della Rassegna Storica Salernitana si divide generalmente in sezioni, che spesso si alternano fra loro:

  1. Saggi
  2. Profili Critici
  3. Note, discussioni e confronti
  4. Profili
  5. Documenti
  1. Rassegne
  2. Recensioni
  3. Schede
  4. Spoglio dei periodici salernitani

Redazione[4][modifica | modifica wikitesto]

Direzione:

  • Giovanni Vitolo (responsabile)
  • Giancarlo Abbamonte
  • Giuseppe Acocella
  • Salvatore Cicenia
  • Valdo D'Arienzo
  • Maria Galante
  • Amalia Galdi
  • Luigi Rossi

Comitato scientifico:

  • Aurelio Musi (presidente)
  • Claudio Azzara
  • Jean-Paul Boyer
  • Vera von Falkenhausen
  • Fabrizio Lomonaco
  • Sebastiano Martelli
  • Agostino Paravicini Bagliani
  • Giusi Zanichelli

Redazione:

  • Francesco Li Pira (responsabile)
  • Vincenzo Caputo
  • Emanuele Catone
  • Giuseppe Marini
  • Gianluca Santangelo

Edizioni digitali[modifica | modifica wikitesto]

La lista degli articoli dal fascicolo n. 1 (1984) al fascicolo n. 40 (2003) è disponibile nel sito Liberamente.biz[5]; la versione digitale dei fascicoli dal n° 42 (2004) al n° 52 (2009) è accessibili nel sito della Società Salernitana di Storia Patria [6]; la versione digitale dei fascicoli dall'anno 1937 al 1986 è accessibile nella Biblioteca digitale Salernum dell'Università di Salerno [7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ www.storiapatriasalerno.it/storia, su storiapatriasalerno.it. URL consultato il 4 Aprile 2015.
  2. ^ Francesco Senatore, Che cos'è, oggi, la "Rassegna Storica Salernitana"?, in Rassegna Storica Salernitana, vol. 46, dicembre 2006, p. 253-260.
  3. ^ Rita Taglè (a cura di), Indici : Rassegna Storica Salernitana, (1984-2003), Salerno, Laveglia, 2003.
  4. ^ Rassegna Storica Salernitana, vol. 62, dicembre 2014.
  5. ^ Rassegna storica salernitana. Indice dei fascicoli 1984-2003, su Liberamente. URL consultato il 15 luglio 2015.
  6. ^ Rassegna Storica Salernitana. aa. 2004-2009, su storiapatriasalerno.it. URL consultato il 15 luglio 2015.
  7. ^ Rassegna storica salernitana. aa. 1937-1986, su elea.unisa.it:8080. URL consultato il 15 luglio 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Senatore, Che cos'è, oggi, la "Rassegna Storica Salernitana"?, in Rassegna Storica Salernitana,, vol. 46, dicembre 2006, ISSN 0394-4018 (WC · ACNP).

Italo Gallo, Un cinquantennio di cultura storica a Salerno,, in Rassegna Storica Salernitana, vol. 1, 1984, p. 9-51, ISSN 0394-4018 (WC · ACNP).

Luigi Rossi (a cura di), Storia e storici : Salerno e provincia in età contemporanea : Atti del Convegno, Università degli Studi di Salerno, Fisciano, 20 e 21 marzo 2002, Salerno, Plectica Editrice, 2003, ISBN 88-88813-05-5.

Rita Taglè (a cura di), Indici : Archivio storico della provincia di Salerno, (1921-1927 e 1932-1935) : Rassegna Storica Salernitana, (1937-1983), Salerno, Pietro Laveglia, 1984, ISSN 0394-4018 (WC · ACNP).

Rita Taglè (a cura di), Indici : Rassegna Storica Salernitana, (1984-2003), Salerno, Laveglia, 2003, ISSN 0394-4018 (WC · ACNP).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Storia