Raspa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Raspa da legno

La raspa è un attrezzo di origini antichissime, utilizzato per sbozzare, sgrossare, raschiare, levigare legno e materiali duri, come ad esempio pietra, marmo e tufo.

È simile alla lima ma con dentatura più grossa e rada.

I tipi più comuni sono acquistabili presso i ferramenta e si distinguono per la forma della sezione (piatta, semipiatta e tonda, quest'ultima anche detta coda di topo) e per le dimensioni.

Esistono raspe per lavorazioni particolari, generalmente prodotte su misura, come ad esempio quelle molto sottili e con coda piegata (in genere senza manico) per levigare l'interno delle canne degli strumenti a fiato, come cornamuse, zampogne, flauti, ecc.

La raspa è anche utilizzata dal maniscalco per pareggiare lo zoccolo del cavallo. La qualità di una raspa è riferita principalmente alla durezza del suo acciaio.

Un utilizzo innovativo sta nel gergo giovanile dove indica l'accoppiamento in forma di bacio con una tipa. Solitamente utilizzato in contesti come discoteche, pub e parcheggi del life. "Zio me la raspo in coppa" termine comunemente usato per descrivere situazioni di questo tipo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]