Ranocchi fritti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ranocchi fritti
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneToscana
Diffusionepiana occidentale fiorentina
Dettagli
Categoriasecondo piatto
Ingredienti principali
  • ranocchi
  • uova
  • farina
  • olio
  • limone
  • sale
 

I ranocchi fritti o "all'uovo" sono tipici della piana occidentale fiorentina, ricca di laghetti e corsi d'acqua, soprattutto di Brozzi, Lecore, San Donnino, San Piero a Ponti, San Mauro a Signa e Sant'Angelo a Lecore[1].

Dopo un periodo di oblio, iniziato nel secondo dopoguerra e dovuto al crescente benessere che ha fatto passare un po' in secondo piano le ricette povere (oltre alla riduzione dei luoghi di "pesca" delle rane per il boom edilizio ed industriale della zona), sono stati riscoperti dalla ristorazione locale e sono tornati protagonisti di numerose sagre e feste.

Si ottengono lasciando riposare per un'oretta i ranocchi spellati in un composto di uova sbattute, sale e limone, per poi infarinarli e friggerli in olio bollente[2][3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ RANOCCHI ALLA FIORENTINA, su Ricette Toscane: Le ricette tradizionali della cucina toscana. URL consultato il 20 maggio 2015.
  2. ^ Ricetta Ranocchi fritti, su Ricettepercucinare.com. URL consultato il 20 Maggio 2015.
  3. ^ Ranocchi fritti, su Le ricette di Prato e provincia. URL consultato il 20 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]