Quoridor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quoridor
Quoridor 1.jpg
Tipo Gioco astratto
Autore Mirko Marchesi
Editore Francia Gigamic
Italia Oliphante
1ª edizione 1997
Regole
N° giocatori 2-4
Requisiti
Età 8 anni in su
Preparativi 1 minuti
Durata 15 minuti
Aleatorietà Nulla

Quoridor è un gioco da tavolo astratto pubblicato nel 1997 dalla Gigamic. Il gioco è stato inventato nel 1995 da Mirko Marchesi con il nome Pinko Pallino, con leggere differenze rispetto alla versione poi pubblicata: nelle dimensioni della tavola e nel numero di barriere[1].

Il gioco[modifica | modifica wikitesto]

Ogni giocatore ha in dotazione una pedina e in una partita a due, dieci barriere, o muri, in legno mentre in una partita a quattro, solo 5 muri.

Il tavoliere è un quadrato di legno di 9x9 caselle, con la particolarità che le linee che dividono e formano le caselle sono scanalate, per cui è possibile inserirvi i muri.

Regole[modifica | modifica wikitesto]

Ogni giocatore parte dal centro della sua linea perimetrale, e l'obiettivo è arrivare con la propria pedina alla linea perimetrale opposta. Vince chi consegue per primo l'obiettivo.

Al proprio turno il giocatore può scegliere se muovere orizzontalmente o verticalmente la propria pedina, oppure se inserire un muro. Il muro non può essere scavalcato ma deve essere aggirato.

Se due pedine si trovano faccia a faccia, colui che ha il tratto può scavalcare l'avversario e porsi alle sue spalle. Non è possibile "chiudere" un giocatore con l'aiuto dei muri; bisogna sempre lasciargli la possibilità di arrivare alla meta.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

La versione originale del gioco (Pinko Pallino) ha ricevuto importanti riconoscimenti:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Quoridor. Il Fogliaccio degli Astratti n.25, Il fogliaccio degli astratti. URL consultato il 6 settembre 2014.
  2. ^ Albo d'oro - Lucca Comics & Games 2012
  3. ^ (EN) Quoridor, Board Game Geek. URL consultato il 6 settembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

giochi da tavolo Portale Giochi da tavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi da tavolo