Pygope

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pygope
Pygope diphya.2 - Cretacico inferior.JPG
Fossile di P. diphya (Cretacico inferiore)
Intervallo geologico
kimmeridgiano–barremiano
Stato di conservazione
Fossile
Periodo di fossilizzazione: Cretacico
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Brachiopoda
Subphylum Rhynchonelliformea
Classe Rhynchonellata
Ordine Terebratulida
Sottordine Terebratulidina
Famiglia Pygopidae
Genere Pygope
Link, 1830
Sinonimi

Antinomia

Pygope Link, 1830 è un genere di Brachiopoda estinti appartenenti alla famiglia Pygopidae[1][2]. Si rinvengono nei depositi marini del Giurassico superiore e Cretaceo inferiore (in un periodo compreso tra i 163 e i 97 milioni di anni fa).

La conchiglia è molto caratteristica e la sua forma ne facilita il riconoscimento. Il sottile guscio bivalve è biconvesso a contorno trigonale e arrotondato, con espansioni alari laterali che, durante la crescita, si saldano anteriormente lungo una linea mediana formando una depressione ellittica o, talora, una perforazione centrale. La valva peduncolare (ventrale) presenta un piccolo umbone piuttosto sporgente e recante un foramen circolare, da cui fuoriusciva il peduncolo. L'aspetto esterno delle valve è liscio e privo di ornamentazione mentre, all'interno, sono spesso ben visibili le impronte dei canali del mantello con numerose biforcazioni. Questi organismi colonizzavano fondali marini a profondità variabili (fino alla zona di transizione tra piattaforma continentale e bacino), in ambienti ad abbondante sedimentazione calcarea[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) J. J. Sepkoski, A compendium of fossil marine animal genera, in Bulletins of American Paleontology, vol. 363, 2002.
  2. ^ Paleobiology Database.
  3. ^ (FR) Jarre P., Révision du Genre Pygope, in Géologie Alpine, vol. 38, 1962.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Pygope, su fossilworks.org, Paleobiology Database. URL consultato il 17-07-2015.