Prosopographia Imperii Romani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Prosopographia Imperii Romani ("Prosopografia dell'Impero romano"), spesso abbreviato in PIR, è un progetto della Berlin-Brandenburgische Akademie der Wissenschaften (BBAW) il cui scopo è la raccolta delle informazioni esistenti su personaggi di rango dell'Impero romano tra l'epoca di Augusto e la fine del III secolo.

L'opera prende in considerazione tutti i personaggi di rango senatoriale (i membri del Senato romano e i loro parenti) e le figure appartenenti al rango equestre, oltre agli imperatori romani, alle loro famiglie e ai principi stranieri ad esse collegati. L'ordine col quale sono presentati questi personaggi è il nomen gentilizio, in modo progressivo a partire dalla lettera A. per ciascuno sono riportati i documenti che li menzionano (principalmente opere letterarie, iscrizioni, papiri e monete), grazie alle quali è possibile ricostruirne la carriera pubblica, gli interessi economici e le parentele: in una parola, la prosopografia. Nei volumi più recenti (vedi lettera S), viene registrata anche la bibliografia scientifica sui singoli personaggi. L'opera è in lingua latina.

La PIR fu uno dei grandi progetti di catalogazione e sistematizzazione dell'Antichità romana del XIX secolo, nato per iniziativa di Theodor Mommsen dell'Accademia delle scienze prussiana; nel 1897/1898 apparvero tre volumi, curati da Elimar Klebs, Paul von Rohden ed Hermann Dessau. Nel 1915 venne iniziata un'opera di revisione, per aggiornare la PIR in base ai risultati più recenti; i volumi, curati da Edmund Groag e Arthur Stein, apparvero nel 1933 e nel 1936. A partire dal 1951, il lavoro sulla PIR venne coordinato da Leiva Petersen, dell'Accademia tedesca delle scienze (poi Accademia delle scienze della DDR). Nel 1992 il progetto venne adottato dalla BBAW, che lo affidò a Werner Eck, ma l'aggiornamento è stato interrotto il 31 dicembre 2006, e da allora la PIR è rimasta incompleta, con la lettera 'T' ancora in preparazione.

Successore della PIR è il progetto The Prosopography of the Later Roman Empire, che riprende dall'anno 260.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Werner Eck, Eine prosopographische Datenbank oder die PIR in computergestützter Form. In: Martin Fell, Datenbanken in der Alten Geschichte. Scripta Mercaturae, St. Katharinen 1994, pp. 82–90. ISBN 3-928134-84-1
  • Werner Eck, The Prosopographia Imperii Romani and Prosopographical Method. In: Averil Cameron, Fifty Years of Prosopography. The Later Roman Empire, Byzantium and Beyond. University Press, Oxford 2003, pp. 11–22. ISBN 0-19-726292-9
  • Werner Eck, Matthäus Heil (ed.), Senatores populi Romani. Realität und mediale Präsentation einer Führungsschicht. Kolloquium der Prosopographia Imperii Romani vom 11.–13. Juni 2004. Steiner, Stuttgart 2005. ISBN 3-515-08684-6 (Heidelberger althistorische Beiträge und epigraphische Studien, 40).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma